Vecchia stufa, pendolari e macinini
Data: Sunday, 20 November @ 14:49:43 CET
Argomento: Li sbugiardiamo?


No, non mi riferisco a qualche personaggio politico donna di nostra conoscenza ma ad un vecchio poutagè. L'interno è arrugginito ma la piastra sopra mi sembra buona.
Se serve a qualche comitato VE LO REGALO.
Al massino lo tenete all'aperto e lo utilizzate per scaldarci il caffè.
Se siete interessati inviatemi un messaggio privato e vi spiegherò come venirlo a vedere.



Certo che a Venaus oggi c'era un'aria freschina!
Tuttavia dall'inverno sappiamo difenderci bene: sono le parole di alcuni politici che ci raggelano.
Svendono la valle come se fosse di loro esclusiva proprietà e ci propinano certe storielle ridicole.

Che dire del "miglioramento della linea ferroviaria esistente"?

Provate a viaggiare un solo giorno come fanno regolarmente i nostri pendolari! E' uno schifo! Treni sporchi, latrine maleodoranti dove manca la carta igienica e talvolta persino l'acqua, finestrini che non si chiudono bene, aria rovente in estate e ghiacciata d'inverno, carrozze chiuse perchè non funziona il riscaldamento, infiltrazioni d'acqua dal soffito, pulizia "al volo" nelle stazioni con stracci luridi, una striscia puzzolente di mocio umido sul pavimento per sostenere l'equazione bagnato=pulito.

Ho visto locomotori prendere fuoco alle 6:30 del mattino e i Vigili del Fuoco costretti ad entrare dentro con gli estintori e le maschere; ho viaggiato con l'odore acre dei freni surriscaldati come se fosse tutto normale; ho visto il treno partire con le porte che non si chiudono e il capotreno che si sposta di corsa con la chiavetta.... tanto se ci scappa il morto in galera mandano lui. E intanto riducono il personale ma mettono però dei poliziotti "per rendere i treni più sicuri".

E che dire dei treni nuovi a due piani? Sembra che non siano molto adatti per i percorsi di montagna (non so se qualcuno è in grado di chiarire questo aspetto tecnico). Vi siete mai trovati su uno di questi treni avveniristici con un guasto in aperta campagna? Io sì, nel mese di agosto di qualche anno fa. Il treno era strapieno e si è fermato fuori Collegno. Non funzionava nemmeno l'aria condizionata. I pochi finestrini piccoli aperti non bastavano e non riuscivamo ad aprire gli altri. Il capotreno si spostava a fatica perchè c'era, come spesse volte accade, troppa gente stipata nei corridoi.
Siamo stati fermi a lungo con un caldo bestiale e sentivo le gocce di sudore scendere dai capelli. Ammassati come animali. Una giornata da dimenticare.
Politici di alto rango...non venite più a raccontarmi la barzelletta del miglioramento del servizio attuale... forse farete qualcosa per le Olimpiadi invernali, periodo di facciate imbiancate e di lustrini, ma dopo ci rimetterete sui soliti vecchi macinini.

VIP







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=747