Alstom fornirÓ treni a NTV
Data: Saturday, 22 December @ 23:43:05 CET
Argomento: Da Dove Arrivano i Soldi


Parigi, 22 dic. - Il gruppo francese di impiantistica Alstom avrebbe vinto un ordine per fornire 25 treni ad alta velocita’ a Ntv, Nuovo Trasporto Viaggiatori, la societa’ di ferrovie private, nata nel gennaio dell’anno scorso da un’alleanza tra il presidente di Confindustria e della Fiat, Luca Cordero di Montezemolo e il numero uno di Tod’s, Diego Della Valle.


Lo rivela il quotidiano francese Le Figaro, secondo il quale Alstom avrebbe anche un’opzione per la fornitura di altri 10 treni. Alstom non ha confermato la notizia, anche se Philippe Mellier, presidente delle attivita’ trasporti del gruppo aveva rivelato a Reuters nell’ottobre scorso di attendersi una decisione sull’affare italiano entro la fine dell’anno. L’ordine, secondo Le Figaro, avrebbe un valore tra i 625 e gli 875 milioni di euro (25 milioni a treno). Ntv prevede di mettere in circolazione servizi ad alta velocita’ tra Roma e Napoli entro il 2009 e tra Milano, Roma e Napoli entro il 2010. (AGI)
http://www.trasporti-oggi.it/archives/00018552.html
E così, con le finanze dei poveri contribuenti si costruiscono le ferrovie che vengono date in gestione a società private...
Linee veloci per treni e passaggeri di lusso, per gli altri, come diceva (auspicava?) Moretti, sarà ancora una volta lo stato (i poveri contribuenti) a dover intervenire

dalla trascrizione della trasmissione EXIT [la7]
Voce: Insomma i privati entreranno solo sulle tratte remunerative e allo stato resteranno ancora meno soldi per sostenere le linee che servono a milioni di italiani ogni giorno ma che non producono profitto. La scelta di liberalizzare nasconde poi un'altra insidia per lo stato. I privati rischiano da soli di non farcela.

Cicconi: Sarà difficile che una società privata possa gestire il servizio dell'Alta Velocità con costi competitivi a meno che non faccia pagare il biglietto una cifra astronomica ma a quel punto...

Voce: A quel punto c'è il rischio che i privati non riescano a riempire i treni solo con i ricchi visto che i poveri non avrebbero i soldi per comprare il biglietto. Moretti ha una soluzione:

Moretti: I ricchi possono pagarsi tranquillamente i loro prezzi come in Francia e Germania; ai poveri va fatta una politica mirata perchè esistono i poveri a Palermo, ma anche a Bologna, anche a Milano. Tutti quanti hanno lo stesso problema. Magari pagheranno meno i biglietti perchè lo stato interviene, è la logica del Welfare, a vantaggio di questi.







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=3811