DI PIETRO: A RISCHIO FONDI UE
Data: Wednesday, 28 November @ 12:50:33 CET
Argomento: dal governo


INFRASTRUTTURE: DI PIETRO, CAMBIARE DL 159 METTE A RISCHIO FONDI UE
(ASCA) - Napoli, 26 nov - Se si cambiasse l'articolo 6 del  decreto legge 159/07 si metterebbero a rischio i fondi  europei da utilizzare per il cofinanziamento delle opere infrastrutturali italiane all'interno della rete dei collegamenti ferroviari transeuropei. Cosi' il ministro Antonio Di Pietro, concludendo la conferenza nazionale sulle  Infrastrutture. Per il ministro, le misure individuate nel decreto dell'ottobre scorso consentono di trovare ''ogni anno un canale di finanziamento normale per realizzare e manutenere queste opere. Cosi' abbiamo ottenuto uno dei 5 miliardi di euro di cofinanziamento per le reti TEN-T messi a disposizione dall'Ue''.



''Ora - e' il timore di Di Pietro - se non riusciamo a correggere il testo passato al Senato (dove si e' sostituito l'esplicito riferimento al sistema di Alta Velocita'/Alta Capacita' e delle Reti TEN-T con un generico riferimento al sistema ferroviario nazionale, ndr) cosa vado a dire la settimana prossima all'Europa? Il cofinanziamento e' a rischio e potremmo perdere quelle risorse''. Di qui un riferimento alla precaria condizione delle compagini politiche di Palazzo Madama: ''Con una maggioranza frazionata ed una opposizione che fa dispetti a tutti i costi - e' la convinzione del ministro - non andiamo da nessuna parte.
Abbiamo bisogno di una politica del fare anziche' di beghe ininfluenti al bene del Paese''. Di Pietro si dice soprattutto contrario ''alle battaglie ideologiche sulle infrastrutture'' indicando come uno dei problemi quello della informazione, visto che ''se ci sono quattro persone con il bavaglio sulla bocca e le bandiere in mano, tutti ne parlano.
Se ci sono modifiche al decreto 159/07 e si perdono risorse, nessuno dice nulla''. ''Tanto - conclude - con le modifiche del decreto abbiamo risolto anche i problemi della Torino-Lione, i cofinanziamenti non arrivano e, quindi, non  si fa piu'''.

http://www.asca.it/ascanew/moddettnews.php?idnews=742169


E' bello che il ministro ammetta che per quell'opera occorreva che l'Italia mettesse un miliardo preso dalle tasche degli italiani attraverso la legge finanziaria





Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=3743