Da specchio dei tempi
Data: Tuesday, 29 May @ 12:05:09 CEST
Argomento: Li sbugiardiamo?


28/5/2007 La Stampa
«Tav, la città non perda questa ultima occasione» - TORINO
Un lettore scrive:
«Siamo quindi giunti al “dunque”: l’Europa si è infatti stufata della perenne indecisione italiana (e torinese in particolare) ed ha concesso gli ultimi 60 giorni per decidere sulla Tav. Conoscendo Torino, temo purtroppo di sapere come andrà a finire. A meno che i No-Tav non decidano di ragionare obiettivamente.

«Si renderebbero così conto che si stanno opponendo ad un’opera che è di primaria importanza per il nostro futuro, in quanto potrà contribuire a farci uscire dalla stagnazione economica e lavorativa in cui ci troviamo da anni, oltre che a superare il “gap” geografico di una Torino fuori dall’asse centrale europeo ed italiano.
«Ma, soprattutto, che la cosa importante non è condurre un’opposizione di principio ed ostruzionista, bensì verificare che i lavori vengano condotti nel pieno rispetto del paesaggio, della funzionalità e delle necessità locali. Non è impossibile».
SEGUE LA FIRMA






Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=3322