Dichiarazione di Lion (membro commissione Lavori Pubblici della Camera)
Data: Friday, 04 November @ 21:22:16 CET
Argomento: Quello che i politici dicono sul Tav


Torino-Lione. Lion: tentato colpo di mano fuori da regole


In Val di Susa ''il Governo ha tentato un colpo di mano fuori da ogni regola di democrazia e di certezza dei diritti''. E' l' opinione dell' On. Marco Lion, membro dell' esecutivo nazionale dei Verdi e della commissione Lavori Pubblici della Camera, che ha incontrato in Piemonte i rappresentanti delle comunita' montane della vallata. ''Nelle procedure seguite - afferma Lion - ci sono numerosi vizi di forma: per meta' si sono seguiti procedimenti legati alla legge obiettivo (quella varata per le grandi opere, ndr), per meta' altri, in maniera del tutto discutibile.
Le azioni legali curate dal senatore Zancan stanno andando avanti, inoltre ci saranno interpellanze e interrogazioni in Parlamento e daremo battaglia anche al Parlamento Europeo. Denunceremo poi alla commissione di vigilanza Rai la discutibile scelta giornalistica di certi servizi televisivi che hanno spacciato per manifestazione di 20-30 no global quella che,
invece, e' stata una protesta di massa della gente della Valle di Susa''. Due le iniziative di protesta varate dai Verdi: la prima si terra' nei prossimi giorni a Roma, davanti al ministero dei Lavori Pubblici, l'altra probabilmente la settimana ventura in Valle di Susa. ''La guardia rimane molto alta - conclude Lion - la Torino-Lione e' un' opera faraonica che non si sa neppure se verrai mai completata, sarebbe stato molto meglio riammodernare la tratta ferroviaria esistente. E non e' stato concesso il
tempo di fare le opportune verifiche prima di iniziare i sondaggi - continua Lion - con la scusa che si sarebbero persi i finanziamenti europei, ma questa e' una bufala gigantesca''.(Ansa)







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=316