l'ultimo gravissimo incidente nei pressi Piscina Eurex
Data: Saturday, 19 August @ 10:57:57 CEST
Argomento: Altri Problemi ed Iniziative


VI giro il comunicato stampa di legambiente saluggia, sulla questione Sorin, leggere e incaxxarsi

Cosa significa che 13 lavoratori si sono contaminati mentre operavano nella Piscina Eurex
"Il fatto che tredici lavoratori siano stati contaminati mentre operavano presso la piscina Eurex di Saluggia dimostra che la situazione in quella piscina non è così rosea come Sogin ci ha dipinto finora.
Dentro la piscina la situazione è seria a causa della elevata contaminazione presente sul fondo e a causa della presenza di 52 elementi irraggiati portati qui a suo tempo dalla Centrale Nucleare di Trino.
Dato che la piscina perde, se ci sono problemi di contaminazione all'interno, presto o tardi sarà possibile che problemi analoghi si presentino anche all'esterno.



Per questo, al Tavolo di Trasparenza dello scorso mercoledì, dopo aver sentito questa brutta notizia comunicata dalle Organizzazioni Sindacali, ho sollecitato l'Amministratore Delegato di Sogin, Ing. Giuseppe Nucci, a predisporre preventivamente uno specifico piano di emergenza che preveda le misure da adottare nel caso in cui la contaminazione radioattiva dovesse raggiungere la falda acquifera, anche solo quella superficiale.

Un simile piano di emergenza va fatto al più presto, prima di intervenire sulla piscina, e va reso subito pubblico, come la legge prevede."

Gian Piero Godio
Legambiente - Pro Natura



Per capire di che si parla, un articolo de la nuova ecologia del 14 luglio

Contaminati i lavoratori SoginTredici impiegati al controllo di una delle piscine del sito ex Eurex di Saluggia (Vc) positivi al monitoraggio radiologico. La ditta che gestisce gli scarti nucleari italiani: «Rientrano nei limiti di legge, abbiamo ridotto ulteriormente i rischi»

Nel periodo 2004-2006 il monitoraggio radiologico del personale impiegato nell' impianto ex Eurex di Saluggia (Vercelli) ha rivelato tracce di lieve contaminazione in tredici lavoratori: lo rivela in un comunicato la Sogin, la società che gestisce il residuo nucleare in Italia. La Sogin puntualizza che la contaminazione rilevata comporta per i lavoratori colpiti una dose media annua molto inferiore ai limiti consentiti dalle leggi in vigore. «Sono state comunque revisionate – prosegue il comunicato – le procedure operative per ridurre ulteriormente l'esposizione dei lavoratori».

Infine la Sogin ricorda che, sulla base di statistiche dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica, simili episodi rientrano nella casistica della normale gestione degli impianti nucleari. I lavoratori in questione (alcuni dei quali dipendenti della ditta tedesca Nukem) sono addetti al controllo di una delle tre piscine dell'impianto. Si tratta di una piscina molto vecchia in cui i tecnici tempo fa avevano registrato perdite di acqua contaminata. Gli stessi esperti hanno comunque assicurato che non c'é pericolo di inquinamento del terreno e che si tratta di una situazione costantemente monitorata.







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=2754