Voci che corrono...
Data: Friday, 18 August @ 11:54:29 CEST
Argomento: I nostri commenti


Corre voce che alla CIG (Commissione Inter Governativa per la Torino/Lyon) stiano stappando le bottiglie di champagne (francese, ma a spese dei contribuenti italiani...) perché dopo tanto vagabondare tra i reduci dei ministeri democristiani e i maggiordomi di pininfarina hanno finalmente a disposizione un uomo che saprà condurli alla meta: l'Architetto torinese Mario Virano (un uomo solo al comando) che - tra una nomina di destra e una riconferma di sinistra - si ripromette di metterlo nel ...centro alla Valle di Susa.



Lui saprà risolvere tutti i problemi del TAV perché Lui sa come si tratta con i sindaci, conosce bene il territorio, è abile, intelligente e...ricco di buone frequentazioni:

Ha frequentato Felice Santonastaso (con cui co-presiedeva la Sitaf) il grande manager di stato intercettato col banchiere Pacinibattaglia a "gabolare" su come inserirsi nel business della Torino Lione...

Ha frequentato l'ambasciatore Umberto Vattani che tra un party e una telefonata galante (dicesi molestie sessuali) ha messo a punto il delicato iter che dovrebbe servire a garantire il contributo UE alla galleria sotto il Moncenisio...

Ha frequentato i Letta, zio(forzaitalia)&nipote(margheritino), con i quali ha concertato una strategia bypartisan (ma favorevole per una parte sola...La sua.)

Sembra che per questi e per tanti altri buoni motivi l'ineffabile Ing. Saverio PALCHETTI (già funzionario verde del ministroRonchi, ma presto migrato al più remunerativo Ministero dei Trasporti), e ormai da tempo immemore segretario della suddetta CIG si stia dichiarando entusiasta della entry strategy dell'architetto, fino a sfiorare atteggiamenti autelesionisti:

andrebbe infatti (tra l'altro) dicendo in giro pressapoco che:

  • finora noi della CIG, di Alpetunnel prima e di LTF poi, abbiamo sbagliato tutto, ma proprio tutto; ma adesso si cambia musica, grazie all'illuminazione di cui siamo stati pervasi abbiamo finalmente capito! (Non ci è dato di sapere - nel caso queste incaute affermazioni siano davvero state fatte - come l'abbiano presa gli sponsor che gli hanno sin qui consentito di svolgere una attività un po' precaria, assai girovaga, ma molto ben remunerata...ma si sa, la gratitudine è quel sentimento che ci pervade con una forza straordinaria un attimo...prima di aver ricevuto un favore,,,).

  • ora, grazie all'...architettura strategica del Commissario/osservatore la Torino Lyon è cosa fatta;

  • ormai i sindaci hanno capito che l'opera tanto si farà e che quindi è giunta l'ora degli accordi,

  • quanto al "POPOLO NO TAV", questo non esiste più: l'incazzatura di tutta una valle è roba passata, infatti sotto la prefettura in occasione dell'insediamento della Conferenza dei servizi c'erano soltanto i soliti quattro gatti ...

E poi corre voce che Mario Virano stia mettendo in piedi attraverso Osservatorio, CIG, LTF e Ministeri una mirabolante campagna acquisti di personaggi di spicco da schierare e ri-schierare a favore del TAV ; il primo colpo di mercato consisterebbe nientemeno che nella disponibilità del divulgatore a gettone de La Stampa Piero Bianucci (responsabile dell'inserto TUTTOSCIENZE ) a svolgere la funzione di portavoce e "ponte" verso scienziati televisivi e baroni universitari disponibili a sostenere la causa. (In ogni caso adesso si capisce meglio il perché di una linea editorial scientifica così "schierata” dell'inserto sabaudo).

Però corre anche voce che in Moriana (Francia) LTF abbia venduto dello smarino classificato come ottimo, a una ditta di calcestruzzi: ora a Valmenier un residence intero (800 posti letto) si sta sgretolando... chi ha usato il calcestruzzo con la sabbia proveniente dai lavori LTF si vede sgretolare pilastri, muraglioni mentre le solette rischiano di crollare...Quanto all'opera che...in Francia è già iniziata, come ripete sempre Gianfrancobiianco, a St-Martin-La-Porte la galleria sta implodendo (così come nel Mugello si è "ammalorata" prima ancora di venire inaugurata) e non sanno cosa fare...

Fossimo i committenti dell'ineffabile Ing. Palchetti non presteremmo troppa fede ai suoi "report" tranquillizzanti circa il voltafaccia (presunto) dei sindaci, in merito alla (presunta) fine dell'incazzatura del popolo di Valsusa, ma, a scanso di brutte sorprese, proveremmo anche ad indagare un po' più approfonditamente per capire se, per caso, anche i francesi non stiano (presumibilmente) cominciando almeno a irritarsi.

NON SI SA SE TUTTE LE VOCI CHE CORRONO SIANO VERE, MA - A SCANSO DI EQUIVOCI - OGNI TANTO E' OPPORTUNO DARE UN SEGNALE PACIFICO E FORTE RAMMENTANDO AI VECCHI TROMBONI E RAPPRESENTANDO AI NUOVI SOLISTI CHE QUI E' STATA E SARA' ANCORA MOLTO DUUUURA (STUPIDI O INTELLIGENTI CHE SIANO).







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=2753