Parmalat e Tav, è il momento di fare chiarezza
Data: Thursday, 16 March @ 12:01:15 CET
Argomento: dai media


di Ugo Scuro
Due recenti notizie meritano rilievo. L’amministrazione straordinaria di Parmalat avrebbe documentato la destinazione dei miliardi non rinvenuti nel momento di apertura della procedura, tant’è che ora mancherebbero all’appello “soltanto” un miliardo di euro. Le società Ferrovie dello Stato e Treno Alta Velocità, assistite da un noto studio legale anglosassone, hanno ceduto i crediti Iva alla francofona Societé Generale, mediante due contratti di cessione e due contratti di interessi rate swap, per complessivi 655 milioni di euro.



Quanto a Parmalat, potendo soltanto immaginare che il puzzle del collasso finanziario sia stato composto in base alle pretese esercitate nei confronti delle banche che hanno riversato i loro “investimenti” sul pubblico dei risparmiatori, sarebbe opportuno divulgare se i finanziamenti erogati dalle banche coincidano con le istanze dei risparmiatori, quali siano le prospettive di recupero, se possano prefigurarsi altre responsabilità concorrenti e quanto stia costando al contribuente il novero delle assistenze professionali. Molti professionisti capaci e dotati di organizzazioni ben strutturate, gradirebbero anche sapere se gli incarichi siano stati assegnati a seguito di concorso pubblico. Un po’ di trasparenza non guasta. Quanto a Ffss e Tav, società a controllo pubblico che hanno venduto ad una società estera il credito Iva preteso nei confronti dello Stato italiano, essendo consentito presumere che le aziende si siano rivolte all’operazione per esigenze di liquidità insoddisfatta dallo Stato debitore, sarebbe opportuno divulgare i costi effettivamente sostenuti, la perdita secca in favore di soggetti esteri e la procedura adottata per l’assegnazione dell’incarico di assistenza, oltre all’imponente investimento in insetticidi per la pulizia delle carrozze ferroviarie finalmente consentito dall’operazione.

L'Opinione 14.3.06







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=2316