Lo sapevamo già
Data: Sunday, 23 October @ 11:09:08 CEST
Argomento: Dalla Toscana


lo si sapeva da fine settembre ma ci voleva la cerimonia con i grossi papaveri e le loro bugie...

21/10/2005 - 19:34
FIRENZE: PROGETTO "ALTA VELOCITA", PRESENTI ALLA CERIMONIA GELLI E CONTI
(AGE) FIRENZE - Si abbatte oggi l'ultimo diaframma di roccia nella galleria di Vaglia che collega la Valle dell'Arno con la Val di Sieve.



Viene ultimata dunque la variante di Firenze-Castello che di fatto completa l'intera tratta Alta Velocità Bologna-Firenze su territorio toscano. «Oggi abbiamo raggiunto un traguardo di grande significato - commenta il vicepresidente della Regione Toscana Federico Gelli - perché dimostra che una grande opera, essenziale alla modernizzazione del nostro paese e al recupero della sua competitività, può essere realizzata con la massima attenzione ai valori ambientali e alla tutela dei lavoratori. Certo, questo non è stato affatto scontato e, anzi, è stato possibile solo con il massimo impegno della Regione, che si è dovuta costituire anche parte civile, e degli enti locali. Però oggi non si conclude solo un lavoro immenso e delicato, oggi la Toscana può offrire anche un'esperienza che, a partire dalla costituzione di un osservatorio ambientale, il primo in Italia, ha saputo affrontare le varie emergenze e offrire soluzioni nuove per la sicurezza dei cantieri e i ripristini ambientali». «E' un'opera di grande importanza e complessa - dichiara l'assessore regionale ai trasporti e le infrastrutture Riccardo Conti - che dimostra la buona volontà e l'efficienza della Toscana. Sia chiaro che il progetto "Alta velocità" sarà completato solo qundo verrà affrontato e risolto il Nodo di Firenze. Solo a quel punto rappresenterà un vantaggio per tutta la Toscana consentendo l'estensione dell'offerta ferroviaria. Questo significa innanzitutto più servizi per i pendolari, visto che sarà triplicata la capacità del trasporto delle persone, ammesso che vengano comprati treni però, non mi stancherò mai di ripeterlo. Ma l'Alta velocità significa anche maggiore vantaggi per il trasporto merci grazie all'alleggerimento della direttissima Prato-Bologna che diventerà il vettore privilegiato per le merci. Il collegamento più rapido con il Nord potrà favorire anche tutta la nostra area costiera e soprattutto il porto di Livorno, fino alla futura piattaforma logistica».
-Ad oggi la Regione ha trasferito 2.320.000 di euro all'Autorità di Ambito Territoriale Ottimale che a sua volta dovrà trasferirli al soggetto gestore per dare attuazione agli interventi relativi a acquedotti e fognature . Tutti gli interventi hanno già superato la fase di progettazione e stanno iniziando le procedure di appalto dei lavori, nel sostanziale rispetto del cronoprogramma di attuazione.
-Il Progetto di valorizzazione ambientale prevede una serie di interventi nell'ambito di un primo programma condiviso con gli enti locali e ad oggi vede concluso lo studio geochimico e isotopico delle acque di galleria. Per quanto riguarda la valorizzazione delle sorgenti storiche di Monte Morello è in corso l'esame del progetto definitivo predisposto dalla Provincia di Firenze. Per lo studio della connessione tra acque superficiali e drenaggio della galleria è stata fatta una convenzione tra la Provincia di Firenze e l'Università di Ferrara. Infine novità sull'iniziativa di incentivo per la costruzione di cisterne e accumuli d'acqua curata dalla Comunità montana del Mugello, oltre le risorse previste pari a 500.000 euro, è stato aggiunto un ulteriore finanziamento di 500.000 euro che porta ad oggi la cifra disponibile a circa 1 milione di euro. (AGE) -
http://www.agenews.it/notizia.php?c=43&in=25337

e ancora:

Tav: conclusi i lavori di scavo delle gallerie. Oggi taglio del nastro con Lunardi e Catania 21/10/2005 - Conclusi i lavori di scavo delle gallerie dell'alta velocita' nella tratta Firenze Bologna. Nel pomerigigo, il taglio del nastro alla presenza del ministro delle infrastrutture Lunardi e dell'amministratore delegato delle Ferrovie, Elio Catania.

'La gente grazie a questo Parlamento e all'operato di questo governo - ha proseguito Lunardi - e di tutti gli enti locali, giorno dopo giorno sta misurando la validita' e la concretezza delle opere che stiamo realizzando''. Lunardi, nel corso del suo intervento per la cerimonia che ha sancito il termine dei lavori della galleria di Vaglia dell'Alta Velocita', la galleria piu' lunga (18,5 chilometri) della tratta Bologna-Firenze ha quindi rivendicato quanto fatto dal governo che ''lascia una eredita' positiva, concreta e misurabile'' alla prossima legislatura. La tratta Bologna-Firenze dell'Alta velocita' sara' operativa entro la fine del 2008. Lo ha ribadito questa sera il ministro alle Infrastrutture Pietro Lunardi alla cerimonia per la fine dei lavori nell'ultima galleria del nuovo collegamento tra Emilia e Toscana. Si tratta della galleria di Vaglia, la piu' lunga dell'opera, 18,5 chilometri, con la quale sono stati terminati i lavori di scavo della tratta appenninica dell'Alta velocita': 78,5 chilometri, 73,4 dei quali in galleria. La nuova linea permettera' di collegare Bologna a Firenze in soli 30 minuti. I lavori erano iniziati nel 1996 ed erano stati affidati al General Contractor Fiat/Cavet: complessivamente costera' 3.564 milioni di euro. Ad oggi l'avanzamento dell'opera ha raggiunto l'80%. Collegato all'Alta velocita' c'e' il problema del ''nodo fiorentino'', ossia dell'attraversamento sotterraneo di Firenze e della nuova stazione del capoluogo, per il quale il ministro Lunardi, a margine della cerimonia, ha assicurato che ''non ci saranno problemi'', e ''tutto procedera' come stabilito''. Alla cerimonia era presente anche il presidente e Ad delle Ferrovie Elio Catania che ha sottolineato come ''questa sia un'opera che finalmente collega l'Italia all'Europa, che va nella direzione di un ammodernamento del Paese'', un'opera che per Lunardi e' ''paradossalmente piu' utile al Meridione che ora potra' superare il ritardo accumulato nei confronti delle regioni del Nord e di tutto il continente europeo''. http://www.toscanatv.com/leggi_news?idnews=NL055401


non ci sono parole...







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=189