Ci siamo ripresi il terreno che ci era stato esurpato
Data: Thursday, 08 December @ 20:12:22 CET
Argomento: dai media


lo ha detto il sindaco di Venaus, Nilo Durbano, anche lui tra i manifestanti che hanno occupato, sull' altura di Venaus, l' area del cantiere per l' alta capacitÓ.
Sull' immenso prato verde, sul quale nel frattempo non nevica pi¨, sono radunate ancora migliaia di persone, anche se,con il trascorrere delle ore, Ŕ iniziato un lento deflusso verso valle. I dimostranti non hanno ancora valutato che cosa fare nelle prossime ore.
Alcuni hanno espresso l' intenzione di presidiare la zona per tutta la notte, ma una decisione in questo senso non Ú ancora stata presa. Intanto,servendosi di un microfono gente comune, esponenti politici e sindacalisti, prendono la parola salendo su un camioncino bianco. Tra loro Antonio Ferrentino, presidente della ComunitÓ Montana Bassa Valle Susa) e il segretario della Fiom torinese, Giorgio Airaudo. "E' la vittoria del movimento" ha detto Ferrentino, uno dei protagonisti in queste settimana delle manifestazioni di protesta."Grazie - ha aggiunto Airaudo rivolgendosi alla folla - per la lezione che state dando al Paese".



TAV: 11 CARABINIERI CONTUSI O FERITI
Comprende anche 11 carabinieri feriti in modo lieve o contusi il bilancio dei brevi tafferugli avvenuti oggi a Venaus, durante la manifestazione contro la Tav. Secondo quanto si Ŕ appreso da fonti dell' Arma, si tratta di tre ufficiali, un maresciallo e sette carabinieri. Al Pronto soccorso di Susa si sono anche presentati due manifestanti







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=1731