Cpmunicato dell'On. Osvaldo Napoli
Data: Thursday, 08 December @ 00:29:04 CET
Argomento: Parole scolpite nella pietra


TAV: NAPOLI (FI), IN QUEI BLOCCHI STRADALI SI VUOL FERIRE LA "VAL DI SUSA".
LA PRESENZA DEI SINDACI AI BLOCCHI E' INOPPORTUNA.
Dichiarazione dell'on. Osvaldo Napoli, vice responsabile Enti locali e membro del direttivo della Camera di Forza Italia. E' deputato eletto nel collegio della Valle di Susa:





Il blocco delle autostrade e delle strade statali 24 e 25, fino quasi a provocare l'isolamento dell'intera valle di Susa, non può essere opera di valsusini. Il danno enorme che esso produce e ancora di più produrrà sull'economia dell'intera vallata e sul suo settore commerciale è enorme: un valsusino, chiunque esso sia, non può tramutare l'amore per la propria terra e per la salvaguardia dell'ambiente in un danno devastante per se stesso e per i suoi figli.
La mancata ricaduta economica di questi giorni non saranno ricompensate e le attività industriali e commerciali rette dai privati con relativo personale subirà oltre al danno anche le beffe.
Le manifestazioni di protesta se incanalate in maniera corretta hanno tutte una loro giustificazione, ma quando si attuano contro la legge o contro la popolazione della Val di Susa non possono essere ammesse.
Invito i Sindaci a non essere presenti a questi posti di blocco con la fascia tricolore. Capisco che la loro presenza può essere di aiuto perché non succedano incidenti. Credo, però, che legittimi una situazione illegale.
Si ritorni al confronto istituzionale e non alla protesta. Tutta la Valle, da Rivoli a Bardonecchia al Sestriere, è in grande difficoltà e i Sindaci invitino tassativamente a rimuovere i blocchi.
Se non lo facessero potrebbero diventare complici morali di danni economici e di atti illegali.
Il 29/11/2003 i DS non presero posizione nei confronti di Antonio Ferrentino che dichiarò: "Se vorrete iniziare i lavori del TAV dovrete militarizzare la Valle". Parole gravissime dette da un rappresentante delle istituzioni che oggi pesano come un macigno.
Oggi i DS, Fassino ed altri, che affermano di amare la Val di Susa come la pensano dei blocchi sulle strade? Mi auguro che almeno adesso vi siano delle risposte.







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=1610