Ancora da La Stampa web
Data: Wednesday, 07 December @ 15:03:37 CET
Argomento: dai media




TORINO
IL SINDACO RILANCIA LA CABINA DI REGIA
Chiamparino: blocchiamo tutto e cerchiamo un’intesa
intervista/1
7/12/2005
di m.tr.



Aeroporto di Caselle, ore 8 di ieri. Il sindaco Sergio Chiamparino saluta
Sergio Chiamparino
rapidamente il presidente della Provincia, Antonio Saitta, il presidente del Toroc, Valentino Castellani. Sono in partenza per Atene dove prenderanno in consegna la torcia olimpica. Dalla capitale greca ripartiranno undici ore dopo per cercare di trovare una via d'uscita allo scontro sociale che ieri ha paralizzato la Val di Susa, con code di tensione anche a Torino, dopo il blitz notturno delle forze dell'ordine a Venaus. «E' evidente che non si può realizzare un'opera così importante imponendola con la forza. Serve un dialogo e per questo rilancio una proposta di mediazione che è stata lasciata cadere dai sindaci della Valle, forse trascinati dall'ala radicale, ma anche da parte del governo».
Sindaco si riparte dalla cabina di regia?
«A Venaus l'area del cantiere è stata segnata. Adesso si blocchi tutto compreso l'arrivo della trivella e inizi una valutazione nel merito che potrebbe durare alcuni mesi. A guidare la discussione dovrebbe essere un organismo politico con dentro anche i sindaci della valle. Il tavolo dovrà esaminare se esistano o meno condizioni ambientali, sanitarie ed economiche ostative alla partenza dei lavori di Venaus. In caso affermativo si bloccherebbe tutto. In caso negativo i sindaci dovrebbero impegnarsi ad accettare l'avvio dei lavori prima dell'estate».
Ma chi convince il governo?
«Io, con Saitta e Bresso, sono pronto ad andare a chiedere una pausa di riflessione a Roma ma per farlo serve un mandato da parte della Val di Susa e l'impegno dei sindaci ad accettare i risultati della cabina di regia».









Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=1595