(Reuters)-osservatorio per il controllo
Data: Friday, 02 December @ 20:17:34 CET
Argomento: dai media


Il ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu ha detto oggi che il governo mantiene il suo impegno per la realizzazione della Tav in Val Susa....



ROMA (Reuters) - Il ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu ha detto oggi che il governo mantiene il suo impegno per la realizzazione della Tav in Val Susa e ha deciso la creazione di un osservatorio per il controllo del rispetto della salute e dell'ambiente durante i lavori per la linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione, in questi giorni al centro di polemiche."Il cdm ha confermato il suo impegno a garantire la salute dei cittadini, la tutela dell'ambiente e naturalmente la legalità", ha detto Pisanu durante una conferenza stampa, aggiungendo che è stata decisa "la prosecuzione dei lavori per la realizzazione della Tav, che rappresenta un'opera di importanza strategica per inserire l'Italia nel più avanzato sistema di trasporto ferroviario in Europa"."Il consiglio dei ministri ha poi deciso di creare immediatamente un osservatorio permanente che controlli giorno per giorno il rispetto della salute e dell'ecosistema nella prosecuzione dei lavori della Tav", ha aggiunto il ministro.Da quattro giorni, centinaia di persone manifestano nella valle di Venaus (Torino) per impedire l'apertura di un cantiere della Tav, e ieri hanno chiesto anche un incontro con il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, dopo che mercoledì il capo dello stato è intervenuto indirettamente sulla questione, dicendo che l'Italia non può restare fuori dalle reti europee, benché debba salvaguardare il suo patrimonio ambientale.'SITUAZIONE RISCHIA DI ESPLODERE'"Mi sento di fare un appello al senso di responsabilità di tutti, ma dico anche a chi soffia sul fuoco della protesta, ignorando e a volte anche contestando le parole del presidente Ciampi, che si assume una responsabilità gravissima", ha detto oggi Pisanu."In Val di Susa c'è oggi una miscela preoccupante di legittima protesta popolare, speculazione politica e intrusioni eversive che rischia di esplodere da un giorno all'altro", ha aggiunto.La protesta è iniziata a sorpresa all'alba di martedì.L'intenzione dei contestatori -- ribattezzati "No Tav" dallo slogan che sventola su alcuni striscioni -- è di impedire che l'area diventi il cantiere per la realizzazione di un cunicolo esplorativo, largo sei metri e lungo circa sette chilometri, che dovrà servire a testare la natura geologica dei terreni, in un'area in cui in futuro dovrà correre il tunnel di base della ferrovia.







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=1273