BIN LADEN AVVISTATO A VENAUS!!!
Data: Thursday, 01 December @ 09:29:41 CET
Argomento: Avvistamenti (no UFO pls)


Bin Laden tra i monti valsusini!!!
Ultima del notiziario al TG Rai1: Avvistamento di Bin Laden tra i manifestanti NO-TAV del 30.novembre 2005!!! .....
Ho appena seguito una vergognosa trasmissione di Rai1, alla quale sicuramente seguiranno tante altre (ricordate la par-condicio? cos'era? un formaggino altoatesino? non mi sovviene più) semplicemente chi ora teme per il proprio conto alle Isole Caiman ha ordinato dall'alto del proprio potere (e chi glielo ha concesso? aiaiai) un massacro mediatico contro le giustissime proteste del movimento NO TAV.



La giornalista indossava un ghigno ironico e sprezzante, mentre pronunciava parole riguardanti la protesta NO TAV. Accompagnato da un'espressione identica a quella indossata mentre si commentano le notizie dell'avvistamento degli UFO o della Befana sopra i tetti che svolazza sulla scopa....Gli unici invitati, solo giornalisti di testate PRO TAV estremiste (oggi quasi tutte) come faziosissimo Giuseppe Sanzotta vicedirettore del IL TEMPO, Felicita Pistilli di Rai1 che commentava "Le ragioni dei NO TAV", mentre scorrevano sempre le stesse immagini del precedente servizio, le seguenti: Un gruppetto di manifestanti sta scendendo sulla strada, cone le bandiere - ma io che c'ero, dico: "Perchè non hanno ripreso le numerose camionette dei militari ed un gruppo di una cinquantina di poliziotti con le armi spianate in completo assetto da guerra che stavano alle spalle di questi manifestanti, che si incamminavano sul sentiero lungo quasi 3 km, a piedi? A PIEDI DA SUSA, dove erano obbligati a lasciare le macchine - altri 2-3km -, a causa dei numerosi blocchi militari posti all'imbocco di ogni via che portava al comune di Venaus e di Monpantero! Senza considerare l'isolamento totale di Venaus il giorno precedente, il 29.11., dato che a nessuno era stato concesso nè di entrare nè di uscire dalla zona militarizzata, così la popolazione di queste zone non ha potuto raggiungere i posti di lavoro fuori zona, e da fuori non hanno fatto entrare nemmeno le insegnanti, così le scuole sono rimaste con i bambini senza le maestre, e molti dei prof mancavano alle lezioni dei licei valsusini. Di questi fatti gravissimi, nessuna notizia, nessun commento! Perchè? Sarebbe bene che tutti, ma TUTTI, i cittadini italiani iniziassero a chiederselo!!! Il 30, si poteva andare sul luogo del presidio NO TAV di quello che qualcuno ha già sopranominato "VENAUSSCHWITZ" a piedi...ma molti cittadini sono rimasti scoraggiati dai cordoni di poliziotti superarmati con il manganello in pugno, si doveva passare in mezzo a loro, minacciosi nell'espressione e nei atteggiamenti. Non informavano certo, che a piedi si poteva andarci, e dato che il giorno prima non si poteva, in molti sono rimasti fuori sulla statale, prima di essere avvisati ai cellulari che potevano raggiungerci."
Nessuno con gli argomenti seri della protesta contro la TAV, in trasmissione.
LA TRASMISSIONE DI RAI1, UNA VERA ED AUTENTICA PROPAGANDA DI REGIME, null'altro.....e lasciatevelo dire da una ex-cecoslovacca che ha vissuto sulla propria pelle per quasi 30 anni cosa vuol dire la manipolazione dell'opinione pubblica, le bugie mediatiche ordinate da chi governa un paese militarizzato ma parlando di "libertà e progresso"! Riconosco il regime autoritario a prima vista, e non è solo adesso che scrivo questo, non è successo nè oggi, nè ieri....Ma solo in questi ultimi anni, vivo DI NUOVO sulla mia pelle, le bugie e manipolazioni del GOVERNO TOTALITARIO A REGIME MILITARE.
Io c'ero, come in tante altre occasioni, in mezzo alla gente e ho visto, ho vissuto in prima persona tutta la protesta NO TAV, partecipando attivamente e documentando l'avvenimento con le fotografie....le ho riguardate poco fa, mentre stava andando in onda il tentativo dell'inviato Pino Scaccia di Rai1 di "documentare in diretta", stamane, alle 07.30 del mattino, che cosa? Avrebbe dovuto testimoniare la sua impressione, che era già tutta dipinta sulla sua faccia....Stava lontano dalla gente che aveva resistito, per due notti di seguito (mentre io ero tornata a casa alle 19.00 di ieri sera, stremata dopo due giorni e una notte all'aria gelida di Venaus), nel tentativo di evitare qualche "interferenza inopportuna" da parte di qualche "sfaccendato-imbecille-terrorista", come ormai ci chiamano i politici come Martinat, Pisanu, Lunardi e Berlusconi. Tentativo di denigre i NO TAV ulteriormente non riuscito, in quanto pur attorniato dalla polizia, è riuscita ad impadronirsi del suo microfono una donna coraggiosa, gridando: "Noi qui stiamo cercando di non essere militarizzati da duemila poliziotti in assetto da guerra ormai da tre giorni! E' questo lo stato di democrazia con quale questo governo vuol far passare questa opera, bisogna dirlo, bisogna che la gente lo sappia!...." a quel punto della "intervista indesiderata" Pino Scaccia era riuscito ad allontanare il microfono alla signora impedendole di continuare di INFORMARE SULLO REALE STATO DI COSE il popolo italiano....Si è visto il movimento dei militari che a forza hanno allontanato la signora dalla vista delle telecamere, che hanno zoomato sull'inviato in forte imbarazzo...non era infatti la verità, che avrebbe voluto mandare in onda...ma ormai era fatta! Interrota la diretta, tornando nello studio di Rai1 la faziosissima conducente passava immediatamente la linea ad un'altro inviato da Israele, cambiando il tema senza nessun ulteriore commento (ovviamente non era preparata ad affrontare e commentare la scomoda verità, anche il suo imbarazzo era così evidente!).
Oggi, tutti quelli che insistono nel distruggere la Valle di Susa, si sentoni forti per la esternazione del nostro ormai un pò troppo anziano e certamente disinformato Presidente della Repubblica Ciampi: "Non possiamo restare isolati!!!" Ecco...vorrà dire, che tutti gli altri stati europei dove non passa la TAV sono "isolati"....Sto pensando di abbandonare Italia, ho all'improvviso una voglia pazza dell'isolamento! Già...mai desiderare nulla, che potrebbe avverarsi....magari un'isolamento in cella, dato che già sembro per lo stato una terrorista....La libertà di parola, per adesso, sembra la unica rimastami, a differenza dal regime totalitario....PER QUANTO TEMPO ANCORA?
Ai posteri....

Hana







Questo Articolo proviene da NO TAV
http://www.notav.eu/nuke/

L'URL per questa storia è:
http://www.notav.eu/nuke//modules.php?name=News&file=article&sid=1131