------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

Quanto Quanto costano le ferrovie italiane?

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
L'amianto è sui documenti ufficiali della Regione Piemonte

Li sbugiardiamo? giomal ha scritto
"

Dal sito della regione Piemonte, http://www.regione.piemonte.it/trasporti/rete/index.htm , si possono scaricare molti documenti relativi al TAV.
Dalla lettura dei numerosi verbali della giunta regionale, risulta evidente come, alla netta opposizione dei Sindaci e degli Enti Locali, non solo della Val di Susa ma anche della cintura di Torino (interessati dal progetto per la parte "Gronda"), siano state date solo delle risposte formali, burocratiche e per nulla approfondite.



Di fronte ad obiezioni di fondamentale e vitale importanza, per I cittadini e il territorio, è stato risposto con argomentazioni del tipo: "… prenderemo atto….", ".. faremo in modo che l'impatto sia il minore possibile", "la legge prevede già che il territorio venga salvaguardato", ".. . effettueremo un monitoraggio continuo… " e così via.
Quello che più mi ha colpito è stata la superficialità con cui è affrontato l'argomento "amianto".Dai verbali e dalle presentazioni, a disposizione nel sito, è comprensibile, anche ai profani, che già in fase di progetto è prevista la presenza dell'amianto, in particolare all'interno delle rocce del Musinè. Alle sue pendici sorgerà uno dei grandi cantieri del TAV, per la realizzazione di una galleria, a due canne, di circa 23 km.
Si legge che il materiale di sfrido, il cosiddetto smarino, non riutilizzabile perché costituito da serpentinite contenente amianto, ammonterà a 1.154.160 m3.
Di questi:
• 415.000 m3 dovranno essere trattati come rifiuti speciali;
• 105.000 m3 come rifiuti tossico-nocivi.
Si legge anche che, in funzione della percentuale di amianto che verrà rilevata nelle rocce e nell'aria, si deciderà a quale tipo di discarica destinare questo tipo di rifiuti pericolosi.
La giunta regionale, inoltre, evidenzia la necessità di tenere conto dell'aumento dei costi generati dalla complessa gestione dello smarino contenente amianto (verbale 20 del 1/8/2005).

Si possono trarre queste conclusioni:
1. La legge dello Stato 27/3/1992 n. 257 “vieta l’estrazione, l’importazione, l’esportazione, la commercializzazione e la produzione di amianto o di prodotti contenenti amianto”.
2. La Regione e I fautori del progetto sono a conoscenza del fatto che troveranno amianto durante i lavori, in quantità decisamente non trascurabile.
3. Regione, Ministero e Unione Europea (tramite la De Palacio) dicono che I sondaggi servono per accertare la presenza di amianto, mentre è già stato scritto, nei loro documenti ufficiali, che l'amianto c'è.
4. Non è scritto in nessun documento (almeno in quelli disponibili) che i lavori verranno fermati, in caso di presenza di amianto accertata, ma che verranno adottate le disposizioni di Legge per lo stoccaggio e la bonifica. Si parla di aspiratori e di miracolosi teloni per coprire i camion che, come è stato calcolato, a migliaia viaggeranno lungo la valle e la cintura di Torino.

Quindi, applicando la semplice regola del sillogismo aristotelico, posso dedurre:
- Chi ordinerà gli scavi per il TAV sotto il Musinè è da considerarsi fuori legge, secondo la L. 257 del 1992.
- Chi dichiara agli organi di informazione che, se venisse trovato l’amianto, i lavori verrebbero fermati, presumibilmente non dice la verità.
- Chi dice che i sondaggi servono per trovare l'amianto nasconde ben diversa motivazione, perché l'amianto è già stato trovato e compare nei documenti ufficiali.

"

Postato il Saturday, 26 November @ 20:08:15 CET di
 
Links Correlati
· Inoltre Li sbugiardiamo?
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a Li sbugiardiamo?:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

"L'amianto è sui documenti ufficiali della Regione Piemonte" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: L'amianto è sui documenti ufficiali della Regione Piemonte (Voto: 1)
di justice il Sunday, 27 November @ 09:05:38 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
ottimo lavoro.....davvero una bella "prova" fotografica di uno sterminio di massa annunciato ..e voluto stampo tutto prima che i documenti spariscano... La legge n on ammette ignoranza da parte dei cittadini... ed alle istituzioni invece la abbuona?!??!!! si può praticamente dire che Bresso & C. sono disposti a sacrificare sull'altare della TAV la vita di una valle intera, bene, a che pro per la stessa valle dato che la Bresso e & C. si giustifica che lo fà per noi????!!! scusate, c'è qualcosa che proprio non afferro.....ah..ma non saranno mica i soldi ???????!!!!!




I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.17 Secondi

Theme by Dezina