------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

2008 2008 06 23 Notav a cominciamo bene Rai3 (2 di 2)

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav

Parole scolpite nella pietra

Non è affatto sicuro, fino a prova contraria, che gli autori degli attentati ai treni d'alta velocità siano militanti dei movimenti NoTav. Sia pure "frange violente estreme", come dice Gian Carlo Caselli. È invece certo che il vero danneggiato dagli attentati è il movimento NoTav, ancora una volta dipinto dall'informazione come fonte e culla di violenti.
La lotta contro la Torino-Lione ha troppi argomenti seri e ragionevoli per affidarsi alle bombe e sono argomenti vincenti. Si tende in Italia soprattutto a dipingere il NoTav come un'azione disperata, senza possibilità di vittoria e dunque facile preda di gesti disperati ed estremi. Al contrario, è molto probabile che vinca la propria battaglia o l'abbia già vinta in Europa.



La Torino-Lione non si farà mai, come non è stato mai costruito il Ponte sullo Stretto, esattamente per gli stessi motivi. Perché è un progetto insensato nei tempi e nei costi, del tutto anti economico e non giustificabile sulla base delle necessità reali, con un impatto ecologico devastante.

Nel frattempo, naturalmente, avremo buttato una montagna di soldi, sottratti agli ospedali o alle scuole, per non fare una grande opera che alla fine l'Europa finirà per cancellare dalla propria lista. In parte l'ha già fatto. La Torino-Lione è l'unico grande progetto europeo a essere stato declassato nella scorsa legislatura europea dalla commissione Barroso e oggi, in quella Juncker, con la crisi incombente, i dubbi sono ancora aumentati.

Giornali tedeschi, spagnoli, olandesi, britannici hanno scritto articoli di critica a un progetto che prevede un colossale investimento su una tratta in costante calo da anni per traffico di merci e passeggeri e si sono chiesti perché una ferrovia sia pure ad alta velocità debba costare, come gli scavi di una metropolitana in una grande città, 150 milioni di euro al chilometro.

La stampa francese ha dato ampio risalto sia alla sentenza della Corte dei Conti transalpina, che ha giudicato ingiustificati i costi dell'opera, sia alle inchieste della magistratura italiana sulle infiltrazioni mafiose negli appalti. Soltanto sulla televisione sulla stampa italiana, quando si tratta di No Tav, si parla soltanto di attentati, bombe, molotov e ordine pubblico.

È sempre stato questo il gioco dei pochi che lucrano moltissimo da quest'opera inutile: far parlare soltanto di proteste violente e mai entrare nel merito del progetto. Sarebbe bello se anche la nostra informazione, di tanto in tanto, citasse alcune delle decine di studi scientifici, le centinaia di dati raccolti, molto più esplosivi delle molotov di qualche folle. Come dice un poliziotto all'autore di un bel documentario sulla Val di Susa, Qui, "ti sarà difficile trovare qualcuno a favore della Torino Lione, qui è a favore soltanto chi non conosce il progetto".

La strategia finora ha funzionato bene. Per quanto sia incredibile in un paese dove si è discusso per mesi della Panda del sindaco di Roma, mai è stato neppure avviato un laico, civile, democratico dibattito sui costi della più grande opera pubblica mai progettata in Italia. Gli ignobili attentati di questi giorni, quali che siano le intenzioni degli autori, contribuiscono a questo scandalo.

di Curzio Maltese, giornalista e scrittore, eurodeputato Lista Tsipras, da http://www.huffingtonpost.it/curzio-maltese/danneggiato-attentati-treni-movimento-no-tav_b_6376730.html

Postato il Wednesday, 24 December @ 15:00:26 CET di
 
Links Correlati
· Inoltre Parole scolpite nella pietra
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a Parole scolpite nella pietra:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

"Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato (Voto: 1)
di Webmaster il Wednesday, 24 December @ 18:25:49 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Cari amici, da ex magistrato che si è occupato di terrorismo di ogni genere, voglio informare gli italiani che gli attentati contro la linea ferroviaria Firenze Bologna, sono atti gravi ma non sono opera dei No Tav, ma atti della stretegia della tensione per criminalizzare i movimenti No Tav e reagire alle inchieste della magistratura di Firenze e di Torino che sta indagando su gravi delitti attribuiti nelle ordinanze di custodia cautelare a funzionari ministeriali , funzionari delle stazioni appaltanti, esponenti del crimine organizzato e appaltatori





Breve biografia di Ferdinando Imposimato da wikipedia:

Ferdinando Imposimato (Maddaloni, 9 aprile 1936) è un magistrato, politico e avvocato italiano, nonché presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione.
Si è occupato della lotta a cosa nostra, alla camorra e al terrorismo in Italia: è stato infatti giudice istruttore dei più importanti casi di terrorismo, tra cui il rapimento di Aldo Moro del 1978, l'attentato al papa Giovanni Paolo II del 1981, l'omicidio del vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Vittorio Bachelet e dei giudici Riccardo Palma e Girolamo Tartaglione.
Aveva un fratello, Franco Imposimato, ucciso dalla camorra nel 1983.
Attualmente si occupa della difesa dei diritti umani, ed è impegnato nel sociale.




I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.33 Secondi

Theme by Dezina