------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

Nicoletta Nicoletta Dosio

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
lettera aperta a Bresso, Saitta, Chiamparino, Borioli, Campia, Esposito

Solidali alla lotta NO TAV in Val Susa lio ha scritto
"

LETTERA APERTA A MERCEDES BRESSO, ANTONIO SAITTA, SERGIO CHIAMPARINO, DANIELE BORIOLI, FRANCO CAMPIA, STEFANO ESPOSITO.

Sono il sindaco di Vaie, uno degli amministratori della Valle di Susa che si oppone al progetto del tunnel di base per l’Alta Velocità Torino - Lyon.




Mi rivolgo in modo pubblico a questo autorevole indirizzario per provare a capire se ogni tanto non sarebbe il caso di entrare con più impegno e responsabilità nell’oggetto di alcune questioni.
Scelgo voi come interlocutori perché vorrei provare a schiodarvi dal lessico approssimativo con il quale sempre descrivete l’opera che noi valsusini con forza e coscienza contestiamo.
Le espressioni che sempre usate riferite alla Tav sono più o meno queste: l’opera è naturalmente “…strategica…”, “…irrinunciabile…”, “…moderna…”;
bisogna farla a qualsiasi costo perché “… altrimenti Torino sarebbe isolata…”, “…bisogna essere al centro dell’Europa”;
occorre farla in fretta perché “…altrimenti si perdono i finanziamenti…” e “…i francesi sono più avanti di noi…”.
Siccome liquidare gli argomenti senza entrare nei contenuti è esercizio che lascia dietro di se nebbiosa confusione e siccome le buone intenzioni di codesto “parterre” prima o poi si scontreranno con l’effettivo stato delle cose, volevo farvi una domanda precisa alla quale, in quanto seri ed esperti amministratori, dovreste dare risposta dettagliata: cosa ne pensate del progetto dello studio di ingegneria “Ingerop”?
Vedete, in mezzo a tanto bla bla bla, il lavoro “in progress” dello studio ingegneristico di Villeurbanne commissionato da Ltf è la cosiddetta “carta che canta”, e in questo caso canta una canzone stonata.
Mentre voi state seduti comodi alla vostra scrivania in centro città e vaneggiate di modernità, invece nella nostra valle arrivano planimetrie con riportati 30 kilometri di nastro trasportatore a cielo aperto e una teleferica per portare lo smarino fino a 2000 metri di altitudine, alla cava di Carrière du Paradis. Roba che forse neanche Timothy Leary (il profeta dell’LSD) avrebbe mai sognato in pieno trip.
Come potete pensare che di fronte a documentazioni provocatorie di questo tipo la reazione dei valsusini non sia quella di estrema chiusura? Guardando queste assurde planimetrie si capisce immediatamente la giustificata non fiducia degli abitanti della Valle nei confronti di LTF e RFI.
Nei nostri piccoli comuni quando un progettista disegna delle porcherie lo censuriamo, cerchiamo di scaricarlo, lo richiamiamo alla deontologia professionale e comunque non cerchiamo di coprire la non competenza del soggetto contestato. Su queste cose invece voi non esprimete mai un’opinione, è sempre tutto fattibile, tutto sopportabile. A Torino si mette mano al progetto di piazzale Valdo Fusi perché un gruppo di intellettuali dell’architettura dice che è brutto, invece in Val di Susa le ragioni ben più serie di tutte le amministrazioni e di decine di migliaia di cittadini vengono liquidate come le paturnie di un gruppo di montanari retrò, un po’ squatter, un po’ trogloditi.
Vi chiedo di riflettere prima di accelerare ancora su queste modalità di realizzazione dell’opera, vi chiedo ancora una volta (perché ho un’incrollabile fiducia nelle istituzioni) di ascoltare con più attenzione le istanze che arrivano dal nostro territorio. In questi giorni di esposizione mediatica molti giornalisti ed opinionisti hanno cominciato a vedere la questione in un modo diverso, più vicino al nostro. C’è chi ha passato la notte in montagna in compagnia di pericolosi sovversivi sessantenni con nipoti, c’è chi si è accorto che gli amministratori e i cittadini della valle di Susa non hanno più l’anello al naso e il femore di vacca in mano, c’è chi ha visto gli affioramenti di amianto sui tornanti del Seghino, c’è chi ha visto l’enorme ferocia con la quale il reparto della celere giunto spompato in montagna è stato assalito dai canti “Fratelli d’Italia” e “bella ciao”, c’è chi ha notato il terribile pericolo creato da chi posizionava l’edicola della Madonna del Rocciamelone di fronte alle forze in tenuta antisommossa, c’è chi ha capito che non è tra i 15000 che hanno sfilato sabato sera di fronte alle forze schierate in assetto da guerra (manco fosse tornato Giovannone a comprare il Toro) l’autore dei gesti provocatori da strategia della tensione di questi giorni.
Spero che queste mie riflessioni meritino da parte vostra un qualche riscontro e, salutandovi, vi pongo un’ultima domanda: dal vostro punto privilegiato di osservazione, avete mica capito quanto verrà a costare la Torino – Lyon alla fine di tutto? Se dobbiamo anche aggiungere la trasferta continua di migliaia di agenti….
Lionello Gioberto . Sindaco di Vaie.

"

Postato il Thursday, 10 November @ 10:12:19 CET di
 
Links Correlati
· Inoltre Solidali alla lotta NO TAV in Val Susa
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a Solidali alla lotta NO TAV in Val Susa:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

"lettera aperta a Bresso, Saitta, Chiamparino, Borioli, Campia, Esposito" | Login/Crea Account | 4 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: lettera aperta a Bresso, Saitta, Chiamparino, Borioli, Campia, Esposito (Voto: 1)
di djembe il Thursday, 24 November @ 17:08:04 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Vai Lionello !

Mi prendo la libertà di inviare la Tua lettera a tutti quelli che conosco e che sto sensibilizzando

e già che ci sono la invio anche a tutti quelli che non conosco, và !

Diffondete gente, diffondete !

 

 




Re: lettera aperta a Bresso, Saitta, Chiamparino, Borioli, Campia, Esposito (Voto: 1)
di m3 il Thursday, 10 November @ 10:42:05 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)

Grande Lionello!!! ...Così si fa!!!

Perchè non proporlo a tutti i sindaci?...innondiamole la posta a stì modernisti a tutti costi!!!

IO VOGLIO FAR RUMORE!!!




Re: lettera aperta a Bresso, Saitta, Chiamparino, Borioli, Campia, Esposito (Voto: 1)
di fulviogm il Thursday, 10 November @ 12:02:29 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Complimenti!!!!! Molto bella!

Ovviamente concordo e appoggio a pieno titolo, concordo pienamente che sia presa in considerazione da tutti i sindaci ed amministrazioni, nonchè, ovviamente, dalla cmbvallesusa.

Non solo. Mi permetto di esprimere il mio punto di vista: andrebbe trasformata, oltre che lettera aperta ovviamente, anche come atto ufficiale presso le sedi opportune: mi vengono in mente interrogazioni nei rispettivi consigli o iniziative analoghe che, chi più esperto ed informato di me, saprà al meglio individuare.

Non ho dubbio alcuno che tutto il popolo Notav sia favorevole.

Grazie.




Re: lettera aperta a Bresso, Saitta, Chiamparino, Borioli, Campia, Esposito (Voto: 1)
di riveracity il Thursday, 10 November @ 20:27:49 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Bene, i nostri uomini politici - dai nostri amministratori provinciali,regionali...e sindaco di torino sino ai rappresentanti nazionali in trasferta a Roma- utilizzano TROPPO SPESSO vocaboli contenuti nello Zingarelli e similari ! La serietà del loro ruolo rappresentativo ed istituzionale richiederebbe un livello informativo piu accurato !  Detto questo vorrei pero' aggiungere un termine che TUTTI i nostri politici utilizzano in modo assolutamente eccessivo : democrazia...!  Ne hanno talmente abusato che ora ha perso la sua vera connotazione ! Ecco la differenza tra il dire (bla,bla,bla...) ed il fare (manifestare pacificamente,informare e discutere).

Il processo è pericoloso perchè alla fine porta alle azioni tipo occupazione militarizzata del territorio ed utilizzo spregiudicato del potere.

Il buon senso ci deve aiutare a bloccare sul nascere questo sviluppo NON accettando provocazione alcuna !





I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.29 Secondi

Theme by Dezina