------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

Caparezza Caparezza - Eroe (storia di Luigi delle Bicocche)

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
Ora anche ''giapponese''

I nostri commenti

Eh... già! In qualità di NOTAV me ne sono sentita dire di tutti i colori, a partire dalla infelice affermazione dell'ex ministro lunardi secondo il quale i notav sono persone che han niente da fare e per questo fan le fiaccolate quando interi paesi vengono isolati dalle forze dell'ordine (a proposito, qualcuno sa se è tornato anche ufficialmente alla guida delle sue società o se sono ancora intestate al parentado?), passando per i rapporti UE (*) dichiarati superpartes ma che han avuto accesso solo alla documentazione favorevole all'opera nei quali si scrive che occorrerebbe indagare su chi ci finanzia (a proposito, il sito lo paga alberto, il resto ce lo mettiamo come opera di volontariato), e poi per l'ex vice ministro martinat che dichiara ai giornali che siamo finanziati dai tedeschi (a proposito, qualcuno sa che fine ha fatto il ricorso alla corte costituzionale da parte del GUP Perelli contro la distruzione delle intercettazioni telefoniche di cui martinat era protagonista? e soprattutto, qualcuno è riuscito a spiegarsi come mai una società come LTF che ha sede a Chambery è troppo straniera perchè i giudici italiani possano sentire il suo direttore generale paolo comastri in merito alle  ma poi riesca a convocare una conferenza dei servizi che è un atto pubblico, in cui sono coinvolte le pubbliche amministrazioni centrali e locali e che dalla pubblica amministrazione andrebbe convocata?) ora sono anche diventata giapponese...



Eh già, perchè sul giornale Il Tirreno (**), Roberto della Seta scrive:

L'alta velocità Firenze-Bologna è senza nessun dubbio una priorità, ed è un'opera preziosa anche in termini ambientali. Forse nel mondo ecologista c'è ancora qualche "giapponese" che la vede come un demonio, ma ogni ambientalista serio sa perfettamente che completare la nuova linea ferroviaria Napoli-Milano è indispensabile se si vuole veramente, e non soltanto a parole, che più passeggeri e più merci viaggino su ferro e meno su strada per risparmiare energia, inquinamento, territorio".

e allora io sono giapponese, perchè credo che solo il demonio avrebbe potuto pensare di assetare valli intere, con annessi, connessi, costi diretti, indiretti, in parte risarciti dalla pubblica contribuzione, in parte a carico dei singoli cittadini che han avuto la sfortuna (prima era una fortuna) di vivere da quelle parti  .

Si, sono giapponese, perchè penso che l'acqua sia un bene primario per cittadini, animali ed ambiente,

sono giapponese perchè sono stata in Mugello, per pochissimo ed ho visto pochi scempi che mi sono bastati

Sono giapponese perchè ho impiegato qualche decina di preziosissimo tempo a guardarmi i filmati C'era una volta in Mugello, oppure i documentari auto prodotti da cittadini romani Scandalo Tav (1)  (2) e (3)

 

(*) Confronta con la prima versione apparsa sul sito UE (in lingua francese)

(**) Articolo de Il Tirreno

Postato il Saturday, 12 August @ 11:17:00 CEST di
 
Links Correlati
· Inoltre I nostri commenti
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a I nostri commenti:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

Argomenti Correlati

Dalla ToscanaLi sbugiardiamo?

"Ora anche ''giapponese''" | Login/Crea Account | 3 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Ora anche ''giapponese'' (Voto: 1)
di justice il Saturday, 12 August @ 14:13:58 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Gradirei sapere come il Sig. Della Seta, dopo aver lasciato dichiarazioni contrarie al TAV, dopo aver espresso solidarietà alla lotta in Val di SUsa, dopo aver espresso sullo stesso articolo del Tirreno che le opere pubbliche sono spesso fondate su ben altre ragioni che il bene della collettività, sulla base di quali altre importanti novità và ora a definire il progetto ALTA VELOCITA' FIRENZE-BOLOGNA come prioritario ed un'opera preziosa anche in termini ambientali?

Bene, perché non prova a far cambiar idea anche a noi giapponesi in merito, ci renda edotti dei nuovi studi che lo hanno "illuminato".

Per adesso, la desertificazione del Mugello non ci sembra "un'opera preziosa anche in termini ambientali".

Sig. Della Seta mi confonde, prima sostiene che la TAV non è la risposta giusta per ridurre il traffico autostradale a favore della ferrovia, ora invece si?

O meglio, vale solo per la TO-LY e non per la FI-BO e tutt'Italia?

Gradiremmo leggere gli strudi che avrà letto Lei, in merito.

Intanto Le suggerisco di rileggersi al segg. link sul sito dell'associazione che Lei rappresenta

http://www.legambientevalsusa.it/documenti/Presidente%20Legambiente.doc

come si è espresso in merito alla TO-LY, ed al movimento NO TAV.

Mi sorge un dubbio, lo scrisse Lei? Cosa è cambiato da allora, o meglio, in che cosa si diversifica l'ALTA VELOCITA' TO-LY dall'alta velocità in tutte le altre tratte italiane?

Per ridurre l'inquinamento la ferrovia può rappresentare un'alternativa al trasporto su gomma, ma che c'entra la velocità?

Mi risulta che in Toscana non manchino linee ferroviarie sulle quali far transitare merci e passeggeri, così come non mancano i disservizi.

Riporto un passo dal link sopracitato, firmato da Lei:
 
"Il movimento della Val di Susa, così forte, radicato e trasversale, rappresenta una grande opportunità da cogliere, a cui non si può rispondere con il 'principio di precauzione': da questa valle emerge forte la necessità di un ripensamento delle vere priorità del sistema-Paese per quanto riguarda le infrastrutture e la logistica ferroviaria, rispetto alle quali la TAV oggi appare sempre più chiaramente  come una risposta semplificatrice, intempestiva e inadeguata. Ben venga dunque la moratoria sui cantieri, come momento in cui convocare, a bocce ferme, gli 'Stati Generali' dei valichi e ragionare sull'attraversamento delle Alpi in termini davvero strategici e transfrontalieri. E stiamo attenti a non liquidare con qualche buffetto sulle guance quel grande momento di partecipazione, di approfondimento e di crescita di consapevolezza rappresentato dal movimento della Val Susa. 
 
Roberto della Seta, Presidente Nazionale di Legambiente"
 
Adesso siamo diventati degli inetti giapponesi?
Mi perdoni lo smarrimento.
 

 




Re: Ora anche ''giapponese'' (Voto: 1)
di toussaint il Wednesday, 16 August @ 23:51:20 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Benissimo, ragazzi, avete preso atto che il presidente nazionale di Legambiente, Della Seta, si sta muovendo da politico doppiogiochista, esattamente come il suo predecessore Ermete Realacci. Niente di nuovo sotto il sole, quindi. A questo punto, due considerazioni: 1 - le cose che avete scritto sul sito, le avete scritte anche a lui? Se non le avete scritte anche a lui, secondo me la cosa rimane una auto-lamentela ristretta al circolo NOTAV, l'utilità è ridotta e la soddisfazione di chi scrive è tarpata. Quindi, eventualmente, secondo me sarebbe meglio fargli sapere cosa pensate del suo comportamento. 2 -Legambiente Valsusa pensa di dire o fare qualcosa nei confronti della Presidenza nazionale di Legambiente, trae qualche conseguenza dalle affermazioni di Della Seta, oppure, anche nel dopo-Realacci, preferisce"laisser faire"?




I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.12 Secondi

Theme by Dezina