------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

La7 La7 - Exit - Inchiesta sulle ferrovie

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
Sì al tunnel del Brennero... altro buco, altri soldi

Notizie dalle altre tratte lutetia_13 ha scritto
"

Infrastrutture - I progetti Il via libera della Merkel: sì al tunnel del Brennero -  Ferie sulle Dolomiti, escursioni con Messner e Durnwalder 
Pareri positivi anche dall’Austria e dal premier bavarese
A poco più di un mese dal primo colpo di piccone, sferrato tra dubbi e contestazioni, Angela Merkel si schiera a favore del tunnel del Brennero.



E lo fa da un luogo, e con una compagnia, del tutto speciali: un sentiero delle Dolomiti, su cui la Cancelliera in vacanza si è inerpicata con l’amico Reinhold Messner. «Sì, abbiamo parlato anche del traforo — ha confermato l’ex deputato europeo dei Verdi al quotidiano berlinese BZ —. E visto che a gennaio lei assumerà la presidenza del Consiglio Ue, volevo capire cosa ne pensasse».
La curiosità è giustificata dall’impegno di Messner a favore del traffico su rotaie, e la Cancelliera non si tira indietro: «Ha riconosciuto che si tratta di un’arteria necessaria, per tutta Europa. E ha promesso che parlerà con il ministro dei Trasporti», racconta un testimone d’eccezione, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano Luis Durnwalder (Svp).
Per la sua seconda vacanza sulle Dolomiti (la prima due estati fa, stesso hotel), la Cancelliera aveva scelto un albergo a 3 stelle, il Dolomiten Hof di Sesto Pusteria, paese amato da Wojtyla e Girardelli. Camere in stile tirolese da 95 euro a notte, ottimo per la privacy (se solo l’altoatesino Zett non l’avesse scoperta...) e per le tre passioni condivise con il marito Joachim Sauer: «Passeggiate, libri, musica». Da lì Angela si è avviata, pile rosso e pantaloni azzurri, per l’escursione sul Monte Rite con l’amico Reinhold. Obiettivo: il Museo tra le nuvole, l’ex forte della I Guerra Mondiale che ospita la pinacoteca di Messner. E mentre la Merkel ammirava il panorama («Magnifico, ti volti e vedi le cento cime più belle del mondo»), i suoi compagni hanno lanciato l’esca: che cosa pensa del traforo? Non crede che la Germania dovrebbe impegnarsi di più su uno snodo così cruciale per il corridoio Berlino-Palermo?
E pensare che lei l’aveva detto: «La montagna è un luogo stimolante, mi impedisce di rimuginare sulla politica». Ora però ci sono la crisi mediorientale, il calo di consensi in patria, le polemiche nel partito. E la questione tunnel. A maggio il ministro dei Trasporti Tiefensee aveva garantito a Durnwalder l’appoggio tedesco — senza promesse economiche. Ad oggi i fondi per l’opera sono divisi tra Ue (20%), Italia e Austria (40 a testa). «Non è sbagliato chiedere un cofinanziamento, soprattutto se si ha la Merkel a portata di mano. Chissà, forse Messner farà il miracolo », commenta il verde Riccardo Dello Sbarba, presidente del consiglio provinciale bolzanino.
«Tutti d’accordo sul potenziamento, ma con delle priorità: prima del tunnel, mettiamo mano alla linea esistente e alle tratte d’accesso. La Provincia ha detto che farà da garante. Vedremo in autunno». Durnwalder per contro ricorda l’appoggio del cancelliere austriaco Schüssel (ma pochi giorni fa il politecnico di Vienna ha lanciato l’allarme bancarotta, sulla scia dell’Eurotunnel) e del premier bavarese Stoiber, che sostiene l’intervento economico da parte tedesca. «Alla Germania chiediamo di sponsorizzarci a Bruxelles, il 20% di finanziamenti per il tunnel è poco», chiude il presidente altoatesino.
Saranno le continue intrusioni della politica, sarà un cambio di programma, fatto sta che alla fine le vacanze della Merkel si sono tinte di giallo: secondo la stampa tedesca i coniugi Sauer avrebbero dovuto trattenersi fino a questo venerdì, dall’hotel si viene a sapere che la loro stanza è libera da domenica. Unica certezza prima del rientro, il tradizionale appuntamento con il festival wagneriano di Bayreuth; la coppia ama molto l’opera, di fatto l’unica occasione ufficiale in cui Joachim, un chimico molto riservato, si mostra al fianco della moglie. Forse lì, nonostante la folla e l’afa, la Cancelliera riuscirà finalmente a staccare la spina.
Gabriela Jacomella e Massimo Spampani
08 agosto 2006
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/08_Agosto/08/jacomella.shtml

"

Postato il Wednesday, 09 August @ 10:45:08 CEST di
 
Links Correlati
· Inoltre Notizie dalle altre tratte
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a Notizie dalle altre tratte:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

"Sì al tunnel del Brennero... altro buco, altri soldi" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.10 Secondi

Theme by Dezina