------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

2008 2008 06 23 Notav a cominciamo bene Rai3 (2 di 2)

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
giorno di riflessione

Parole scolpite nella pietra raika ha scritto
"

oggi se ne sentono di tutti i colori
chi è indignato per le botte ricevute, chi se la prende con i dimostranti. le forze dell'ordine, che hanno subito feriti, sono scandalizzati poiche' ahime le nostre non sono manifestazioni pacifiche. Ebbene si!!! Se loro picchiano sono comandati e non possono farne a meno se noi ci scaldiamo siamo eversivi e tutti appartenenti ai centri sociali, questa è la nostra democrazia!

ragazzi sara' duraaaaaaaa

"

Postato il Friday, 09 December @ 16:07:36 CET di
 
Links Correlati
· Inoltre Parole scolpite nella pietra
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a Parole scolpite nella pietra:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

"giorno di riflessione" | Login/Crea Account | 13 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: giorno di riflessione (Voto: 1)
di renzo il Friday, 09 December @ 16:12:23 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Meglio essere dei centri sociali che sbirro...

 

PISANU COME SCELBA...




Re: giorno di riflessione (Voto: 1)
di DomenicoSchietti il Friday, 09 December @ 16:19:25 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)
Io pur essendo un nonviolento, ambientalista, pur essendo un organizzatore di campagne internazionali sull'eliminazione della povert, pu essendo una persona indipendente che offre gratuitamente a tutti opinioni e non abbia mai fatto niente esplicitamente contro qualcuno.... dai centri sociali spesso sono stato allontanato dai loro sbirri. Tutto il mondo è paese. Non siete diversi dagli altri. Questo è un mondo in cui domina la violenza e la diversità di una persona o di un gruppo si dimostra con la completa dissociazione dalla violenza. Non a aparole, nei fatti. Ci sono centri sociali e partiti che stanno prendendo questa strada e altri no. Però io ho volantinato fuori dai centri sociali decine di volte invitando a forme di lotta nonviolente. E dovevo scappare se no mi riempivano di botte. Tu sei nonviolento?



Il celerino è un nostro dipendente (Voto: 1)
di DomenicoSchietti il Friday, 09 December @ 16:44:46 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)
credo che in molte frange che si considerano estremistiche senza neanche in realtà esserlo, perchè a questo mondo l'estrmismo è un'altra cosa, ci sia ancora radicata una convinzione risalente al 1800, alle monarchie, al fascismo, in cui le forze dell'ordine ubbidivano al potere stabilito con l'obiettivo di tenere sottomesso il popolo e poterlo sfruttare. NON E' PIU' COSI'!!!!! Va portata la lotta sociale per una vita migliore all'interno della nonviolenza, della legalità, della democraticità, della scientificità, della diffusione mediatica e dell'allegria . Non esiste piu' in teoria questa contrapposizione popolo-forze dell'ordine. Le forze dell'ordine devono ubbidire agli ordini di rappresentanti democraticamente eletti. Però il popolo deve prendere coscienza dei suoi diritti e farsi rispettare dalle forze dell'ordine edai rappresentanti che ha eletto. Se il popolo dorme.... No?



Re: giorno di riflessione (Voto: 1)
di Francesca82 il Friday, 09 December @ 17:04:38 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)

Il nostro "carissimo" ministro ha dichiarato ieri che quelli che hanno attaccato la polizia NON ERAVAMO NOI ma fasce estremiste, guarda caso di sinistra...

Allora che cavolo vogliono adesso da noi?!?

Tutti sanno, perchè chiunque ha occhi per vedere non può negare l'evidenza di video e fotografie, cosa è successo lunedì notte.

NOI DORMIVAMO!!!! Eravamo in pochi...

LORO ERANO SVEGLI! Erano tanti e solo perchè sono stati cacciati, noi siamo violenti criminali... se avessero vinto loro, facendo sul serio male a qualcuno.. bhe... er ail loro mestiere.

BENE!! Il mestiere di alcuni ieri era quello di distruggere il cantiere.... chi ha dato gli ordini?!? qualcuno che sta più alto di Berlusconi: LA GIUSTIZIA DIVINA!!!

SARA' DURAAA!!! MA DURERA'!




Re: giorno di riflessione (Voto: 1)
di DomenicoSchietti il Friday, 09 December @ 17:12:19 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)
Hai ragione Francesca, infatti si sono dovuti rendere conto che in Val di Susa il popolo non sta dormendo ed han dovuto smettere di ballare. In Val di Susa il popolo è sveglio e sui propri prati balla. Perchè i prati del demanio, sono prati nostri. I beni comunali, sono beni nostri. I beni dello stao sono beni nostri. Quindi quei prati per essere espropriati non basta il permesso di un politco, ma ci vuole il permesso del popolo. Se i politici decindono senza il consenso del popolo .... il popolo deve dire la sua. E se i politici danno ordine alla polizia di manganellare il popolo... bhe qllora quei politici devono tronarsene a casa, non sno degni rappresentanti. I politici devono agire in accordo con i popolo. Punto e basta.



non generalizzare (Voto: 1)
di cloud (bloody_cape_def@hotmail.com) il Friday, 09 December @ 17:32:04 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Sono d'accordo col proposito di isolare gente che nulla ha a che fare col movimento e crea disordini con il solo intento di mettersi in mostra e con il risultato di far passare x violento ed eversivo uno dei movimenti piu' trasversali mai esistiti (avevate mai visto un ex partigiano al fianco di un fascista, un leghista con un comunista, un bambino con un vecchio, un ragazzo con un adulto, un autonomo con un avvocato, tutti uniti x una unica causa? io no!). Ma invito tutti a non generalizzare sulla "questione" centri sociali: ieri i ragazzi dell'Askatasuna erano in prima linea x il dialogo e facevano la spola tra i + facinorosi (tra cui c'erano personaggi delle "forze dell'ordine"), i sindaci e le "forze dell'ordine". Quindi attenzione ai luoghi comuni.
Anche io sono un "non violento" e credo che ci debba sempre essere spazio x il dialogo, ma... non si puo' chiedere ad una popolazione che nella drammatica notte di lunedi' ha subito un affronto violento e vergognoso dai militari di manifestare sorridendo e di non insultarli (x' questo si sono limitati a fare i manifestanti VERI). E assicuro di aver visto scene che mai mi sarei aspettato, come anziani 70enni che schierati davanti ai militari dichiaravano di aver perso fiducia nelle "forze dell'ordine" dopo averli sempre appoggiati.
La tensione era inevitabilmente alta, il fattaccio è fresco, ma nonostante ciò non è successo praticamente niente (sebbene i militari gettassero nella mischia numerosi agenti in borghese, forse proprio x scaldare gli animi, ma non ci sono riusciti...)
Tutti a Torino il 17, diamo nuovamente dimostrazione di compattezza e calma.

N O  T A V




Re: giorno di riflessione (Voto: 1)
di DomenicoSchietti il Friday, 09 December @ 17:43:40 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)
Ma non c'è dubbio Cloud, io ho aperto a fine anni 80 un centro sociale a Milano frequentato da centinaia a volte migliaia di persone. Però avevamo ben esposto in faccia a chi entrava un murales con scritto in enorme NONVIOLENZA. Su ogni nostro volantino o giornalino c'era scritto NONVIOLENZA. Non 'cera nessun dubbio che eravamo sempre nonviolenti e non solo quando ci poteva far comodo. Adesso lavoriamo a livello internazionale, ma sempre ovunque scriviamo nonviolenza. Ci sono molti che in Italia giocano ancora a fare gli estremisti, ma spesso sono gi unici con un minimo di senso sociale e con seri impegni di lotta. Il comunisti sia quelli di rifondazione che quelli italiani hanno scetlo la nonviolenza. La maggior parte dei c entri sociali ha scelto la nonviolenza. Nel momento che scegli la nonviolenza gli estremisti diventano i violenti e tu sei il democratico, il civile, il pacifico, l'impegnato, il volontario. Ora ad esempio sta emergendo la figura dell'assistente sociale, dell'educatore e dell'animatore di quartiere come figura professionale. Prima gli unici ad occuparsene erano i ragazzi dei centri sociali e pochi altri. Partecipare alle attività di un centro sociale nonviolento corrisponde a fare volontariato di quartiere. Poi ovvio generalizzare è sempre sbaglaito, però spesso si cade nell'errore di generalizzare nel tentativo di descrivere fenomeni epocali con i quali tutti si devono confrontare. Come la nonviolenza.



Re: giorno di riflessione (Voto: 1)
di giulemani il Saturday, 10 December @ 03:10:10 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Tutto e' andato come doveva andare!

Il NOTAV a provato le vie pacifiche scientifiche e legali per 15 ANNI compreso il giorno dell'Immacolata!! Per poi ritrovarsi disarmati, inermi PESTATI A SANGUE!!

No, e' troppo! Non tollero il non rispetto e questo lo e'.

Quando non mi rispetti io non ti rispetto e BASTA. Se alzi le mani in modo ILLEGALE E VIGLIACCO mi spiace ma non ti porgo l'altra guancia. Alcuni lo hanno fatto e hanno la TESTA ROTTA!!

Sono per la non violenza, per il dialogo, per la legalita' e il rispetto delle forze dell'ordine ma che rappresentino e difendano l'interesse popolare e non che SIANO VIOLENTEMENTE CONTRO IL POPOLO!!

La presenza dei posti di blocco, l'assetto antisommossa NON AVEVA DA ESISTERE IN UNA VALLE TRANQUILLA COME LA NOSTRA!! E' meno ancora ha senso che difenda un cantiere quindi proprieta' privata e non il territorio nazionale...se dovessi avere bisogno io di aiuto per difendere la mia proprieta' da dei delinquenti PENSATE SI ADOPEREREBBERO COSI' LE FORZE DI POLIZIA PER PROTEGGERMI??

NO!!!

Arrivano tranquillamente a dirti che non e' di loro competenza, che hanno le mani legate, che ci vogliono domande e permessi speciali......

E' ORA DI FINIRLA DI CREDERE ALLE FAVOLE!!

In questo frangente di principi "BLU" in divisa non c'e ne sono perche' sono comandati a non fare i principi ma a delinquere contro la liberta' del popolo italiano e peggio ancora CON GRATUITA VIOLENZA!!!

SVEGLIA!!!





I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.14 Secondi

Theme by Dezina