------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

Compra Compra un posto in prima fila

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica

Quello che i politici dicono sul Tav vietatonascondere ha scritto
"

L'ipotesi della tregua olimpica rilanciata da Carena, che effettivamente si trova nel difficilissimo ruolo di mediatore fra le parti, può essere apprezzata e condivisa.

Condividiamo però anche i dubbi e le perplessità al riguardo e ci domandiamo: non sarà l'occasione per riuscire...



A intortare nuovamente l'opinione pubblica sminuendo la pericolosità ambientale dell'opera, specialmente per quanto riguarda Torino

A convincere Bruxelles, grazie anche all'appoggio di Prodi, a finanziare comunque l'opera, nonostante il palese spreco di denaro

A gonfiare le cifre relative al traffico merci, con la consueta burattinata di una commissione di esperti convocati ad hoc

A convincere quegli elettori della Lega Nord che iniziano a domandarsi:

ma perché se noi ci battiamo da anni contro lo spreco di denaro pubblico, dovremmo appoggiare un'opera che invece di costare 1 miliado di euro ne costa 12 da regalare alla CMC, a Lunardi, alle lobby industriali e agli amici del Mortadella?



e poi

A convincere quegli elettori di Forza Italia che iniziano a domandarsi: Silvio, perché coi soldi pubblici finanzi le opere volute dal Mortadella, e le coop dell'Emilia?

A gettar acqua sul fuoco sulla polemica Pisanu Lunardi. Dopo che Pisanu ha fatto capire al suo amico... perché ci devo rimettere io la faccia per gonfiarti il portafogli?

A mettere ulteriormente a tacere le inchieste che pendono sui soggetti legati alla tav

A zittire anche gli ambientalisti francesi, che sono incazzati ma non lo possono dire

Ad arrivare alla campagna elettorale in clima di pace senza dire chiaro e tondo chi c'è dietro gli interessi economici dei partiti...

A consentire a qualcuno dei portatori di interesse in Torino2006 di imbastire un piano di comunicazione sulla bellezza della Val Susa da darci come contentino, in cambio del nostro silenzio...

...

Sono solo dubbi ovviamente... però, dato che in questo paese dovrebbe vigere la libertà di opinione, dato che alla stampa è consentito di tirarci fango addosso, ci si consenta almeno di esternare pacificamente i nostri dubbi.

"

Postato il Friday, 09 December @ 08:55:54 CET di
 
Links Correlati
· Inoltre Quello che i politici dicono sul Tav
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a Quello che i politici dicono sul Tav:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

"Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica" | Login/Crea Account | 19 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di giulemani il Friday, 09 December @ 09:34:53 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

NESSUNA TREGUA!!!

Tregua per cosa??????

Sanno che e' l'unica efficace arma vincente che abbiamo....HANNO PAURA DELLA NOSTRA VITTORIA!!!

Saremmo degli ingenui troppo ingenui se accettiamo!!

INVECE DI TARGIVERSARE INUTILMENTE PRENDANO SUBITO POSIZIONE!!

Ragazzi credetemi dopo le Olimpiadi altro che regime e dittatura....ci spezzeranno veramente e definitivamente, ci metteranno a tacere per sempre in un modo o nell'altro e ADDIO VALSUSA, AVANTI AMIANTO!!!!!

ATTENZIONE non facciamo stupidaggini!! Saranno quindici anni di lotte inutili!!!




Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di justice il Friday, 09 December @ 09:39:24 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
NO, NESSUNA TREGUA!! Già adesso ci hanno dato un briciolo di spazio in più solo perché è stata bloccata l'autostrada (gesto estremo da loro provocato) Hanno paura solo che qualcuno possa nuocere ai loro interessi e basta se a loro non interessa dei nostri interessi perché mai dovrebbero interessare a noi i loro???!!!



nessuna tregua ma nessuna fesseria (Voto: 1)
di DomenicoSchietti il Friday, 09 December @ 10:41:58 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)
Io concordo con l'idea di nessuna tregua, ma ritengo anche che non vada fatta nessuna fesseria. I casseurs delle bainlieux dopo 10 giorni sono scomparsi dai media, che fine hanno fatto? I loro problemi sono stati risolti? Che sta succedendo in Francia? Nessuno lo sa più. Quindi secondo me non bisogna arrivare ad autodistruggersi per mantenere un ruolo nei media, ma bisogna usare il cervello e diffondere i dati scientifici che provano che avete ragione. Trovo giusto : Scioperi ed assemblee spontanei su tutto il territorio nazionale- http://www.notav.it/modules.php?name=Kalender&op=view&eid=264 e valutare forme di lotta intelligenti nonviolente ad alto effeto mediatico. La violenza è anche piscologica ed economica. Quando si dice nonviolenza non è solo non avere in mano pistole e non sparare. Inoltre secondo me dovete spingere sul turismo, cioè questa per voi non è un'occasione in cui rischiate che non venga gente in valle, ma il contrario: il vostro nome si sta diffondendo in tutto il mondo e dovete sempre citare le vostre strutture turistiche... se forse ci perdete un po' per qualche giorno, ci guadagnerete per sempre.... decine di migliai di persone vengono in valle per le manifestazioni e troneranno... anche a chi vien per un giorno per la manifestazione gli doveteoffrire un pacchetto sconto per fermarsi magari una settimana o tre giorni... fatevi furbi, tanto che son qua teneteli a respirare l'aria buona e solidarizzare con voi più a lungo... (dovete fare una cosa tipo : se sei notav sconto 30% sul turismo in valle... o cose simili)



Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di francodel il Friday, 09 December @ 10:45:16 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
NO NO NO - No, per carità, non cedete alle trappole, mediare sulle olimpiadi significa castrarsi, è un'occasione a livello internazionale per far sentire le vostre-nostre ragioni, non fatevi fregare !!! E' l'occasione per cui si fanno pubblicamente mergere tutte le schifezze che stanno dietro a questa operazione, ha ragione chi ha detto, persa questa opportunità siete-siamo fottuti !!!



Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di fantasticone il Friday, 09 December @ 10:49:49 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Sono dubbi sicuramente condivisibili. La mia impressione è che domattina a Roma si facciano troppe concessioni al Governo....

...Governo che, per quanto ne so io, non ha ammesso ancora la sua colpa per i fatti di martedì mattina....

...mah, staremo a vedere, io sono pronto a scendere nuovamente in piazza (sempre e soltanto pacificamente)




Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di justice il Friday, 09 December @ 11:00:17 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
utilizzare le Olimpiadi per diffondere materiale a sostegno delle nostre ragioni OK (tanto quelle del sì non ce l'ha nessuno..eh eh eh) Ma NON associamo il nostro movimento a offerte promozionali , non sono d'accordo a far da promotori con sconti Sig, Schietti, non me ne voglia, ma noi non abbiamo a che fare con i soldi.



Forme di lotta nonviolente ad alto effetto mediatico? Sììììì!!!!! (Voto: 1)
di DomenicoSchietti il Friday, 09 December @ 11:00:32 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)
Come tutti sappiamo nel 2005 i media sono importantissimi. Ci sono due tipi di lotta ad alto effetto mediatico. Una violenta e l'altra no.

1) Forma violenta:terroristi kamikaze, casseurs delle bainlieux, bombaroli, scioperi e blocchi ad oltranza con scontri, ecc ecc

2) Forma nonviolenta: striscioni tipo greenpeace ad alto effetto scenico, concerti e spettacoli, manifestazioni oceaniche in accordo con le forze dell'ordine, coinvolgimento di personalità, idee originali, streekers, striscioni con scritte divertenti, cose buffe da guinness dei primati tipo pisciare in diecimila su un prato, ecc ecc

Io aderisco solo alle forme nonviolente.

3 mie idee per forme di lotta nonviolente ad alto effetto mediatico sono:

1) calendario NOTAV in tre edizioni: -12 bellezze della valle in cerca di marito o di moglie in posa - 12 paesaggi della valle - 12 bambini con mamme... con tutte le spiegazioni della protesta e documenti scientifici. Ve lo distribuiscono dappertutto, è una bellissima idea.
2) guiness dei primati ad oltranza, cioè chiamate i giudici ufficiali del guinness dei primati ed ogni sera vi trovate in ventimila per un nuovo record di massa. (pisciata collettiva più grande, pizza più grande, sci con più persone sopra,...)
3) ogni sabato sera mega concerto con grandi cantanti

inoltre secondo me le olimpiadi non vanno viste in forma di boicottaggio ma di trampolino di lancio internazionale. Se per esempio alla discesa libera ed ogni gara fate un mega striscione di 2000mq con scritto TAV= uranio e amianto ... o qualcosa di simile... in tutto il mondo si dovranno informare meglio su quello che state cercando di dire. Centinaia di milioni di persone....

inoltre ancora leggevo dell'idea di preparare un volantino fatto bene con tutti i dati scientifici ed i perchè della lotta da tradurre e distribuire ai turisti e agli atleti che giungeranno per le olimopiadi. Lo stesso volantino poi solo in italiano secondo me va distribuito in tutte le scuole italiane e sui posti di lavoro. Inoltr ribadisco che a chiunque si presenti con un simbolo notav gli dovete fare uno sconto del 30% sul tursimo in valle.



Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di Max il Friday, 09 December @ 11:30:02 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Bah, io credo che la tregua olimpica sia solamente un modo per dire: ci caghiamo sotto se, dopo tutto quello che abbiamo fatto per mangiarci i soldi dei finanziamenti olimpici, voi che avete la forza della verità e della posizione strategica ci mettete i bastoni tra le ruote e conseguentemente ci fate fare una misera figuraccia di fronte a tutto il mondo. A parer mio, senza mettere in scena atti sconsiderati, le olimpiadi se le sono giocate giorno dopo giorno e in particolar modo con il blitz del 6... Il dialogo viene instaurato solo quando fa comodo a loro, altrimenti si lascia la parola al manganello. Beh, è una logica che non mi va. Oltretutto, anche non ci fosse stata la questione TAV, in Val di Susa le olimpiadi non sarebbero comunque state un evento sentito dalla popolazione, dati tutti i retroscena e le devastazioni tipicamente italiane che le hanno accompagnate. Perché farli un piacere promettendoli che faremo i bravi bambini? Perché dare ancora una volta la nostra parola, quando la loro non è mai stata rispettata? (Scusate L'ITAGLIANO pessimo, ma sto scrivendo un po' di fretta...)



Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di girulebale il Friday, 09 December @ 14:06:44 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Accidenti. Avete ragione tutti.  Non so che pensare. Certo escluderei le cazzate, tipo interrompere le gare, o cose del genere, ma quando passano gli sciatori, una bandiera NOTAV dispiegata all'ultimo momento, non fa male e appare in mondovisione.

Vorrei invece un vostro parere sul cosa facciamo adesso. A seguito degli ultimi avvenimenti, in occasione della tregua, si aprono alcuni scenari che non sono meno preoccupanti dei precedenti.

1- Il governo invia una delegazione per ammettere lo sbaglio e per trattare. Del tipo "cosa volete per far passare il TAV" una specie di "quanto costa?" Di fronte ai soldi, si sa come va a finire, speriamo che gli ideali non siano solo un ricordo del passato. Di soldi ce ne sono in ballo, per cui possono permettersi di far proposte interessanti per chiunque. TENSIUN!!!

2- Cercano di spiegarci che abbiamo torto, fanno la voce grossa e alla fine dicono "va bene, 50 e 50" e ci "concedono" delle compensazioni. In questo caso è già più facile difendersi, non siamo abbastanza cretini da cascarci. SPERO!!!.

3- Si dimostrano idioti irrimediabili e ci spianano con i carri armati. Subito c'è poco da fare, ma in questo caso si seppelliscono da soli. L'Irak insegna. Lasciamoli entrare e poi su un territorio che conosciamo bene....... per loro SARA' DUUUUUURAAAAAA!!!!!! (Chiedo scusa per il paragone con l'Irak, non vuole essere una mancanza di rispetto nei confronti dei morti irakeni.)

4 Altro. Non sono un analista politico per cui non so proprio cosa possa passare per la mente dei nostri governanti, anzi "stipendiati".

Certo che non vorrei essere al posto del "front end" politico del movimento. Adesso occorre stare molto attenti. Diplomazie e fermezza.




Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di maximos il Friday, 09 December @ 15:55:00 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Una tregua suona come presa in giro



Re: Rischi e perplessità connessi alla tregua olimpica (Voto: 1)
di riveracity il Friday, 09 December @ 21:41:17 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Ci chiedono di sederci a discutere. Abbiamo ottenuto ( in 30/40/50000 ?!) un grande risultato grazie fondamentalmente alla pacifica dimostrazione spontanea (nessuno è stato pagato per manifestare!!!) del disaccordo su un progetto forzosamente ed arrogantemente imposto.

Ora non dobbiamo vanificare tutto cio.

Personalmente faccio assolutamente affidamento all buona fede e capacità negoziale dei nostri rappresentanti per concedere la tregua cosiddetta olimpica, che permette anche alla alta valle di lavorare nella stagione piu importante, per avere l'impegno inderogabile di essere disposti a variare il progetto anche secondo le indicazioni degli esperti nominati dai valsusini.

post olimpiadi saremo altrimenti in posizione troppo debole !

Sicuro dell'impegno dei nostri ringrazio quegli amministratori che hanno sposato totalmente questa causa ed in particolare il mio rispetto a Ferrentino per l'enorme pressione cui è stato sottoposto.

Che il viaggio romano sia una importante tappa nel nostro percorso................................... 

 





I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.17 Secondi

Theme by Dezina