------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

TAV: TAV: DISASTRO IDROGEOLOGICO IN VALLE DI SUSA accessibile

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
Il Corriere della Sera 3.12.05

dai media patton ha scritto
"

Arretratezze e contestazioni: l'Italia della Tav SOTTOSVILUPPO GARANTITO
di ALBERTO RONCHEY
Gli ostacoli contro l'avvio a soluzione di problemi fondamentali per l'economia italiana. oramai. risultano sempre più clamorosi e visibili. Al di là delle mancate privatizzazioni competitive, due questioni primeggiano fra le altre. Si tratta di vincoli gravosi. come l'arretratezza delle infrastrutture civili e la precarietà delle forniture d'energia elettrica oltre tutto dipendenti dalle costose importazioni petrolifere.



Contro le opere pubbliche infrastrutturali, dopo decenni di ritardi, si moltiplicano contestazioni e complicazioni. L'alta velocità ferroviaria Torino Lione in Val di Susa è materia di persistenti agitazioni, guidate dai sindaci no Tav. anche se l'impresa fa parte d'un piano imponente come il «corridoio europeo» Lisbona Kiev. Il Mose che deve proteggere Venezia dalle acque alte rimane oggetto di prolungate controversie non solo sui finanziamenti dell'opera, ma sulla sua efficacia se i livelli del mare tenderanno a innalzarsi ancora nei prossimi tempi. Dinanzi a simili casi, l'umore pubblico appare discorde considerando ragioni e torti opinabili.
Ma insorgono contestazioni su quasi tutto, centrali a metano come quella di Brindisi. nuove linee delle metropolitane a Roma e a Milano, tangenziali e gallerie vicine agli abitati o a qualche villa di persone influenti. Controversie anche su impianti destinati al riciclaggio che dovrebbero sostituire le discariche oggi alla mercé d'ogni ecomafia, mentre per assurdo treni pieni di rifiuti vanno in Germania. Fra le cause di numerose ocnflittualità prevalgono interessi particolari, pregiudizi municipali. estremismi ecologici. diffuse permissività verso proteste che bloccano strade o ferrovie. indulgenze clientelari e così avanti
A volte, l'impostazione dei lavori pubblici è davvero discutibile. Ma è anche mancata. spesso. una tempestiva e persuasiva divulgazione delle maggiori necessità nazionali rispetto a quelle minori delle comunità locali. Inoltre le stesse amministrazioni pubbliche, in diverse occasioni. sembrano fomentare scetticismo e sfiducia. Come stupirsi dinanzi ai dubbi sul grandioso ponte progettato per lo Stretto di Messina, se ancora non è completato il raddoppio dei binari lungo la Palermo Messina e neanche si conclude la penosa vicenda dell'autostrada Salerno Reggio Calabria?
Di fronte al problema energetico. nello stesso tempo, tutti vogliono l'elettricità e nessuno vorrebbe abitare presso le centrali a petrolio, metano, carbone, o tanto meno vicino a quelle atomiche respinte a suo tempo da un fobico referendum. Davvero. sul nucleare. si potrà lasciar perdere ancora nei prossimi vent'anni'! In Italia siamo troppi e il territorio nazionale non offre ampi spazi ai pannelli solari fotovoltaici. né alle distese di pale a vento montate su alti piloni per l'energia eolica. Non siamo in Danimarca.
Certo, anche se nessuno tollera niente nel cortile di casa, è sempre necessario ascoltare tutti. Ma su innumerevoli problemi. dopo aver tentalo la persuasione o cercato la comprensione, si dovrà decidere. Finora, hanno vinto quasi sempre opportunismo e lassismo. Cosi stanno le cose. Ma senza prenderne atto, e senza pervenire alle razionali conseguenze sia nella mentalità collettiva sia nella condotta governativa. questa sarà presto una società in via di sottosviluppo



Nota: a proposito di arretratezza delle infrastrutture, quando il gottardo sarà finito ed incominceranno ad arrivare grandi quantità di merci dalla svizzera, considerato lo stato della ferrovia dal lato italiano, cosa faremo? metteremo tutte le merci sui tir? mi sa di si"

Postato il Saturday, 03 December @ 15:42:39 CET di
 
Links Correlati
· Inoltre dai media
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a dai media:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

"Il Corriere della Sera 3.12.05" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Il Corriere della Sera 3.12.05 (Voto: 1)
di DomenicoSchietti il Saturday, 03 December @ 15:54:51 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio | Journal)
Non preoccuaptevi, Ronchey è un finto ambientalista, si occupa di tematiche ambientali ma non dal punto di vista della preservazione dell'ambiente. Stiamo vivendo la più grossa estinzione di massa dopo quella che segnò la fine dei dinosauri. Quasi il 50% delle forme viventi negli mutlimi 40 anni si è estinto. Probabilmente gli interessi nazionali in ogni parte del mondo creano un certo piccolo danno alle comunità locali. L'estinzione è per sempre.




I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.11 Secondi

Theme by Dezina