------|    Processo ai NoTav. La vendetta dello Stato - 2015-01-27 22:59:45    ||    Oulx - 4 Gennaio, proiezione di Qui di Daniele Gaglianone - 2015-01-03 16:26:05    ||    Francesco, Graziano e Lucio, annullata accusa terrorismo - 2014-12-29 16:51:21    ||    Incendio a Bologna 2014, 'caso risolto'. Strage di Bologna 1980: mandanti ignoti - 2014-12-26 10:07:02    ||    Lettera a Babbo Natale - 2014-12-26 09:04:38    ||    Il vero danneggiato dagli attentati ai treni è il movimento NoTav - 2014-12-24 16:00:26    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Autofinanziamento
Comitato di solidarietà "DIAMO UN FUTURO DI SPERANZA AI NOSTRI RAGAZZI NICOLAS, LORENZO, STEFANO", costituito per i tre ragazzi di Novalesa che sono stati gravemente feriti dallo scoppio di un residuato bellico mentre lavoravano in un campo:
chi vuole contribuire con un versamento può utilizzare il conto intestato a Pezzoni Gilberto
bonifico bancario IBAN: IT79 Z076 0101 0000 0009 3438 463
oppure ccp 93438463
(chi effettua un postagiro indichi il conto n. 000093438463)
Autofinanziamento delle spese legali del movimento.
I nostri legali lavorano tutti in modo gratuito ma ciò nonostante i costi legali sono alti.

conto corrente postale:001004906838
IBAN IT22 L076 0101 0000 0100 4906 838
Intestato a PIETRO DAVY CEBRARI MARIA CHIARA.
Ultimi commenti

 Dal profilo facebook di Ferdinando Imposimato
  - di: Webmaster
  - 2014-12-24 19:25:49
 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Video

Nobiltà Nobiltà (e miseria)

Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
Il Sole 24 Ore online

dai media patton ha scritto
"

30 novembre 2005
Tav, la protesta continua Attese 30mila persone - M. Do.
Non si arresta la protesta del popolo "No-Tav", che anzi potrebbe estendersi e interessare fino a 20-30 mila persone.




Centinaia di manifestanti hanno trascorso la notte nella campagna di Venaus in Valle di Susa, davanti all'area dove oggi dovrebbe essere aperto il cantiere della Torino-Lione per realizzare un cunicolo esplorativo lungo una decina di chilometri. Lunghe colonne di auto parcheggiate ai lati della strada che porta alla frazione Berno hanno segnalato già a parecchie

centinaia di metri dall' area del cantiere la presenza di molti dimostranti. La notte è trascorsa senza incidenti. A Venaus è nevicato e molte persone hanno trovato riparo, oltre che nei gazebo

allestiti dalla Pro Loco, nella sala consiliare del Comune e nel centro polivalente di Venaus, lasciati aperti dal sindaco Nilo Durbiano. Coperte, cibo caldo e fuochi accesi qua e là hanno confortato i dimostranti sotto lo sguardo delle forze dell'ordine. Alle 8 di stamattina è entrato in vigore il decreto che autorizza l'impresa Cmc a occupare i terreni, circa 35mila metri quadrati, per iniziare i lavori per la costruzione di un cunicolo esplorativo lungo 7 chilometri e largo dai 3 ai 6 metri. Sul luogo dove dovrebbe sorgere il cantiere, i manifestanti fronteggiano la polizia a distanza di sicurezza, separati da un torrentello. Per il momento non si sono registrati momenti di tensione.

Nonostante la chiusura della strada di accesso a Venaus, all'altezza del "bivio dei passeggeri" decine, forse centinaia, di manifestanti continuano ad arrivare sul sito percorrendo tratti nella campagna innevata.

I comitati che da mesi si oppongono al progetto dell'Alta velocità fra l'Italia e la Francia, finanziato in parte dall'Unione Europea, contestano l'impatto ambientale dell'opera, e chiedono di rafforzare i trasporti di merci sulla rete ferroviaria già esistente, a loro avviso sottoutilizzata.
Secondo il consorzio italo-francese che deve realizzare il progetto - i cui tempi di lavoro sono stimati in nove anni nella parte italiana - dalla Tav verranno benefici per i passeggeri, che potranno raggiungere Lione da Torino in un'ora e 45 minuti (contro le attuali quattro), per il trasporto delle merci e anche per l'ambiente, dato che per oltre 50 chilometri la linea sarà sotterranea.
Le proteste delle settimane passate sono state segnate da incidenti tra manifestanti e polizia nelle aree destinate ai sondaggi del terreno, ma anche dall'arrivo di pacchi esplosivi da parte di presunti anarco-insurrezionalisti. Nei giorni scorsi il ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu ha parlato alla Camera del rischio di infiltrazione di «gruppi eversivi» nelle proteste pacifiche, citando in particolare il caso della Val di Susa.
Il sondaggio proposto dal Sole 24 Ore.com ai suoi lettori sul gradimento delle principali infrastrutture in via di realizzazione in Italia ha visto il 54% dei votanti contrari alla Tav Torino-Lione e un 45% favorevoli.


"

Postato il Wednesday, 30 November @ 10:37:11 CET di
 
Links Correlati
· Inoltre dai media
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a dai media:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

"Il Sole 24 Ore online" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.18 Secondi

Theme by Dezina