------|    TAV a Firenze davanti all’Autorità anticorruzione - 2014-10-24 15:54:01    ||    Inaccettabile forma di intimidazione agli avvocati - 2014-10-17 10:35:39    ||    Ormai è tardi (e lo dicono loro) - 2014-10-04 12:33:23    ||    Lettera pubblica da Firenze al premier Matteo Renzi - 2014-09-15 19:41:06    ||    L’anticorruzione indaga su costi e ritardi su Tav Firenze - 2014-09-06 19:09:47    ||    Ieri mattinata di lotta popolare nonviolenta a Susa - 2014-07-24 19:53:59    |------

Consulta la storia del sito
Pagina iniziale  Connettiti Pagina iniziale  Downloads  Members Login  Submit News  Top 10  FAQ  Argomenti  Contattaci   
Documenti
150 brevi ragioni NoTav Valsusa
Tav: Le ragioni liberali del NO
Processo Tav
NotavTV
» MENU'
» CERCA
» MEMBRI
» CONTENUTI
» ALTRO
» STATISTICHE
Calendario Eventi
Novembre 2014
L M M G V S D
  1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Nessun evento oggi.
Ultimi commenti

 Il ministro Lupi: 'Ognuno guardi a casa propria'
  - di: Webmaster
  - 2014-04-29 07:45:15
 Proiettile ad Amprino: si accertino i mandanti.
  - di: Webmaster
  - 2014-04-17 19:35:45
 Re: Keynes in Valsusa: bignamino NoTav per non valsusini
  - di: mnf59
  - 2014-01-15 18:16:41
 Irreversibile, Architetto? di Luca Giunti
  - di: Webmaster
  - 2013-11-14 09:16:48
 ALTRA PUNTATA NEL TEATRINO DEL CANTIERE
  - di: Webmaster
  - 2013-11-13 08:12:00
 Vaie, fiaccolata per il presidio - video e foto
  - di: Webmaster
  - 2013-11-04 09:08:34

Ultimi 40 Commenti

Lica x WL
Previsioni Meteo

Previsioni
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Province
Valsusa e dintorni
L'accordo certifica la volontà di aumentare il debito pubblico dei due Paesi

Ufficio Stampa comitati

La decisione della Commissione Intergovernativa siglata a Roma all'indomani di orientamenti opposti espressi
a Parigi dal Governo Francese

Il Ministro dei Trasporti francesi Nathalie Kosciusko-Morizet, chiudendo i lavori delle "Assises du Ferroviaires"[1], ha dato l'allarme a Parigi il 15 dicembre scorso confermando che le ferrovie francesi si trovano in un vicolo cieco finanziario: "Il sistema costa 23 miliardi all'anno, riceve 13 miliardi di contributi pubblici e il deficit permane superiore al miliardo all'anno"[2].
Ma il Ministro NKM ha anche indicato la ricetta per uscire da questa grave crisi:
-   è necessario dare priorità alla manutenzione e al rinnovo della rete classica,


-  lo sviluppo delle linee ad Alta Velocità (al di là dei quattro progetti i cui lavori sono in corso[3] previsti dallo Schema Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti - SNIT)sarà sottoposto ad una valutazione esterna indipendente per superare la confusione tra decisioni politiche e tecniche.
Questo in sintesi il risultato di un dibattito nazionale sul futuro delle ferrovie di fronte ai problemi di criticità crescenti nel trasporto ferroviario (aumento dei costi e forte diminuzione della redditività, soprattutto nelle reti ad Alta Velocità) che non ha avuto alcuna eco in Italia.
Nonostante che le "Assises du ferroviaire" abbiano escluso le associazioni dei cittadini che da anni si battono contro lo spreco dell'alta velocità, alcune delle decisioni assunte sono in linea con le richieste dei cittadini che per il 95% si rivolgono al treno per effettuare percorsi inferiori ai 50 km, a ... bassa velocità.
Mentre a Parigi la riflessione sul futuro ferroviario indica la strada da seguire, i promotori dell'Alta Velocità ferroviaria e delle Grandi Opere Inutili - a partire dal Ministro Passerà - firmano a Roma un accordo che aggraverà, se realizzato, il debito pubblico italiano e francese.
Il Movimento No TAV da anni denuncia inascoltato questa realtà e chiede che anche il Governo italiano apra finalmente una riflessione responsabile sul futuro del trasporto ferroviario e prenda infine atto della rapacità delle linee ad Alta Velocità di aggravare il debito pubblico ad alta velocità.
 

[2] Per il momento la Francia ha ottenuto che questo debito non sia considerato ai sensi dei parametri di Maastricht, ma le agenzia di notazione hanno capito che si tratta di debito pubblico, è quindi a rischio la tripla A.
[3]  Cfr. Intervista a Marc Ivaldi, economista della Toulouse School of Economics (TSE) : … i 4 progetti di linee ad Alta Velocità  in corso - la  cui realizzazione sarà mantenuta - sono: Tours-Bordeaux, Bretagna-Pays-de-Loire, seconda fase della linea Est-Europa e circonvallazione di Nîmes e Montpellier. http://www.objectifnews.com/economie/lgv-incertitudes-analyse-marc-ivaldi-21122011
Comunicato stampa dalla valle che resiste e non si arrende, 22 dicembre 2011

Postato il Thursday, 22 December @ 17:07:38 CET di
 
Links Correlati
· Inoltre Ufficio Stampa comitati
· News by notavsuper


Articolo più letto relativo a Ufficio Stampa comitati:
Domenica a Susa

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

Argomenti Correlati

Da Dove Arrivano i Soldi

"L'accordo certifica la volontà di aumentare il debito pubblico dei due Paesi" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


I loghi ed i marchi registrati presenti su questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Le istruzioni per l'uso sono state realizzate con l'ausilio del manuale ufficiale italiano di phpNuke, scaricabile su www.spaghettibrain.com.
Contatti: webmaster @ notav . eu . 338 17 414 67
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.15 Secondi

Theme by Dezina